Musica di qualità al porto e all’aeroporto per offrire un insolito e piacevole benvenuto a tutti i passeggeri e turisti in arrivo a Napoli nel mese di ottobre, mese che conferma importanti flussi turistici in arrivo. Al via da oggi, 13 ottobre,  la seconda edizione del “ Welcome Music Fest ideato da Gesac – società di gestione dell’aeroporto di Napoli – lo scorso anno insieme all’etichetta indipendente ad est equatore musica che per questa edizione, vede l’importante partnership con l’ ADSP – Autorità di Sistema  Portuale del Mar Tirreno Centrale coinvolgendo anche il  porto di Napoli – dando vita ad una vera e propria rassegna musicale di qualità per ben due week end consecutivi di ottobre, coinvolgendo per la prima volta in piena sinergia le due porte principali di accesso alla città.

 

Si parte questo week end (13 e 14 ottobre) dal molo beverello e si prosegue il week end successivo  (il 19 e 20 ottobre) per offrire ai  tanti turisti in arrivo a Napoli, un vero e proprio Welcome musicale in città, da parte di un comitato di accoglienza sui generis composto da ben quattro giovani band di musicisti napoletani emergenti selezionate dall’etichetta indipendente partenopea ad est dell’equatore musica organizzatori dell’evento.

I Super mega funkin machine e gli Araputo Zen (porto – molo beverello), I Fitness Forever e gli Slilovitz (aeroporto) sono le giovani band musicali partenopee, conosciute da un pubblico di intenditori ed addetti ai lavori, che intratterranno il pubblico in transito e i turisti con musica di vario genere dal funk allo jazz rock e manouche creando una magica atmosfera di festa e di benvenuto per chi arriva a Napoli ad ottobre.

 

Il Welcome Music Fest  lo scorso anno, nella sua prima edizione, ha riscontrato in aeroporto un notevole successo di pubblico soprattutto internazionale, che può essere sintetizzato e testimoniato da un bel complimento inviato al gestore aeroportuale da una turista australiana che si congratulava per la splendida e particolare accoglienza musicale ricevuta che aveva contribuito a migliorare la sua percezione di Napoli già al suo arrivo in città.

Per questa edizione 2017, che coinvolge anche il porto, la rassegna musicale intende dare un piccolo segnale proprio nell’ottica del “fare sinergia” tra le tre porte principali della città, proprio per quanto riguarda l’accoglienza in città di turisti e passeggeri in arrivo a Napoli, e lo fa in maniera originale scegliendo musica giovane e di qualità.

*L’Etichetta discografica ad est dell’equatore musica: La sezione musica della casa editrice napoletana “ Ad est dell’equatore” attiva dal 2009, nasce dalla volontà e dall’esigenza di sostenere musicisti emergenti e non, fornendo supporto ed assistenza per creare e diffondere progetti musicali di valore, anche al di fuori ad est dell’equatore musica dei circuiti canonici del mainstrem. Ad est dell’equatore musica ha all’attivo numerose collaborazioni che vanno dalla produzione di progetti musicali fino alla consulenza con numerosi artisti di vari generi tra i quali: La terza classe con l’album Folkshake, i rapper Tonico 70 e Morfuko con l’album Gold School, Funky Pushertz, Gnut .

Il principio cardine dell’attività è quello di aiutare e guidare i musicisti attraverso le difficoltà pratiche che non attengono prettamente alla musica in senso stretto ma che ,troppo spesso fanno sì che artisti di grande valore espressivo rimangano sospesi in un limbo non avendo le cognizioni o i fondi necessari per sviluppare i loro progetti. Il nostro obiettivo è quello di contribuire alla diffusione di musica di qualità a prescindere dalle

mode del momento perseguendo l’idea che la bella musica è senza tempo.

 

Commenti

commenti