Proseguono i sabato fuori dagli schemi a Napoli. Sabato 31 Gennaio andrà in scena la “Cena con delitto”. Il titolo di questo nuovo appuntamento è “Il Teatro che uccide”, un avvincente giallo ambientato a Napoli. Il pubblico giocherà in prima persona per scoprire chi è l’assassino e cosa lo ha spinto a compiere il terribile omicidio. Quattro attori professionisti daranno vita a personaggi usciti da romanzi di Agatha Christie ed Edgar Allan Poe per guidare il pubblico verso la soluzione del mistero.Quello dello spettacolo, si sa, è un mondo pericoloso, quello del teatro ricco di misteri, nascosti tra le scene, le quinte ed i camerini nascosti. Come una cena che si rispetti verranno servite diverse pietanze, partendo dagli antipasti, seguito da un primo piatto, un secondo con contorno e dolce. Vino e acqua inclusi. Il contributo previsto è di 25 € ed è necessaria la prenotazione.

Sul palco il Coro ed Ensemble strumentale del Teatro di San Carlo, sabato 31 gennaio, in un concerto diretto dal Maestro Salvatore Caputo. Verranno eseguite musiche di Nicolò Jommelli, Wolfgang Amadeus Mozart e canti della tradizione ebraica.

Festibal il 31 gennaio 2015. FESTIBÁL s’avvia con l’allegria del pazzo Carnevale d’entroterra, con le musiche e i colori di una comunità forte molto vicina a noi: sabato 31 gennaio, da pomeriggio a mezzanotte, a l’Asilo Filangieri balleremo e suoneremo TARANTELLA con il popolo di Montemarano, comunità di suonatori e ballerini fra le colline di Avellino“. Condotti da un magico “caporabballo”, si sale San Gregorio Armeno, percorreremo i Tribunali fino a potere scendere per ballare in cerchio a San Domenico. Rientro in Asilo via Spaccanapoli e San Gregorio, con ancora più colori che in partenza“. Alle 4 e mezza in punto dall’Asilo partirà una gioiosa “mascarata”, la sfilata di ballerini e musici montemaranesi. Al ritorno della “mascarata”, poco dopo le 5, inizieranno i corsi, per principianti e per avanzati: – i musicisti potranno provare a cogliere i segreti dei virtuosismi di Battista jr. al clarinetto e di Battista sr. alle ciaramelle; i fisarmonicisti potranno apprendere da maestri come Enzo Juliano, Giuseppe Benevento e Salvatore Mugnano, i tamburellisti da Alfio Coscia e Carmine Cavalcanti,  i ballerini potranno apprendere come ballare alla festa durante le sessioni tenute nel pomeriggio a ciclo continuo dai maestri della Scuola di tarantella montemaranese, la scuola ufficiale di ballo del paese.

Fino al 14 febbraio 2015 si svolgerà in 8 fine settimana il I°Festival Internazionale di Musica Antica dal titolo “Soave sia il vento. Napoli negli itinerari musicali europei tra Sei e Settecento”. Il Festival è stato ideato dalla Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli e prevede oltre 35 eventi, in 8 weekend.  Venerdì 30 gennaio ore 21.00 CHIESA DI SANTA CATERINA DA SIENA Alfabeto Falso Quando le lettere nascondono qualcosa Musiche.

Sabato 31 gennaio alle 20.30 presso il complesso delle catacombe di San Gennaro a Capodimonte, nel particolarissimo scenario del santuario di San Gennaro extra Moenia si svolgerà un concerto jazz d’autore, un evento tra musica e beneficenza in luogo speciale. Ottimo jazz nel cuore sotterraneo di Napoli con il Double Jazz Trio, cioè il duo Paolo Alderighi e Stephanie Trick al pianoforte.

Federimusica 2014-2015 è una rassegna di otto concerti di musica classica che si tiene da novembre presso il Chiostro dei Santi Marcellino e Festo, in largo San Marcellino 10, a Napoli. I concerti saranno completamente gratuiti, previo prenotazione, per gli studenti dell’università Federico II ma sono aperti, a pagamento, al pubblico. Prevedono anche una conferenza. Venerdi  30 Gennaio 2015 Paolo Maione Musicologo “Studi e Ballate”- concerto di Lorenzo Di Bella Pianista “Premio Horowitz, Kiev” 2005 – Musiche di Liszt, Chopin, Rachmaninov .

Sabato 31 gennaio 2015 nel centro storico di Napoli il gruppo Te.Co Teatro di Contrabbando, in collaborazione con Legambiente Campania, presenta all’interno dello scenario archeologico e storico-artistico della Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli un evento tra arte, cultura e spettacolo. Si inizia alle ore 19:00, con una visita guidata allo splendido complesso archeologico partenopeo di Sant’Aniello a Caponapoli e poi si proseguirà attorno alle 19,30 con uno spettacolo teatrale del gruppo Te.Co, Teatro di Contrabbando dal titolo “Fabula Nera”.

L’associazione Vulcano Metropolitano ha creato un nuovo format, una rassegna dal titolo “Innamorarsi di Napoli” ideata da Pasquale Della Monaco ed Eduardo Esposito, per raccogliere i fondi necessari ad effettuare i lavori di messa in sicurezza che permetteranno di aprire al pubblico il giardino di Villa Ebe.Tra i vari eventi già organizzati ricordiamo la riuscitissima corsa storica dei bersaglieri di Ottobre 2014.Questo weekend il 30 gennaio 2015 alle 21:30 appuntamento con Teatro nel Piatto l’avvincente miscela di cabaret canto e teatro dell’assurdo condita da tocchi di gastronomia mediterranea. cena spettacolo contributo è di € 20. Poi il 1 febbraio ore 12 replica del concerto con l’Orchestra Mastro Masiello Mandolino

A Teora il 31 gennaio si festeggia con una grande rievocazione l’uscita per il paese degli Suacqualacchiun’ , maschera tipica teorese. La festa indica l’inizio del carnevale e i tradizionali “Squacqualacchiun“, sono le maschere che girano per il paese suonando i loro campanacci, disturbando i passanti con scherzi e gesti volgari, rumoreggiando per tutto il paese e nascondendosi poi nei vicoli. Per la attesa giornata tutto il paese è in festa e saranno installati stand con prodotti tipici irpini per la concomitante sagra delle tomacelle e polenta con il cinghiale. Ci saranno poi spettacoli di falconeria, di mangiatori di fuoco, e tanta musica folkloristica con musica dei ZEKE TAM. Infine, lo spettacolare volo dello Squacqualacchiun’ infuocato. Il programma della festa inizia alle ORE 16.00 con l’accensione dei falò, alle ORE 17.00 ci sarà l’attesa uscita degli Squacqualacchiun, alle 18.00 lo spettacolo di mangiafuochi, giocolierie falconieri, alle 19,00 gli Sbandieratoiri. Alle ore 19.30 l’apertura Stand Gastronomici e alle ore 20.30 Zeketam ( Gruppo Etno-Popolare) in concerto ….e per finire l’atteso spettacolo il volo dello Squacquallacchiun infuocato.

Dal 29 gennaio al 1 febbraio 2015 lungo Corso Garibaldi in pieno centro di Benevento ci saranno venti stand in cui si potranno provare tante golosità e dolcezze di cioccolato artigianale. Quattro giorni in cui i gazebo rimarranno aperti dalle ore 10 fino a notte con tanto cioccolato artigianale considerato “puro”, che verrà  proposto in svariate ricette appositamente preparate dai migliori cioccolatieri d’Italia. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Nazionale Cioccolatieri “Choco Amore” e il cioccolato artigianale presentato proviene da tante regioni italiane. In esposizione prodotti di alta qualità, senza conservanti ed additivi, che non si trovano nella grande distribuzione. Per i bambini sono previsti momenti d’intrattenimento, laboratori didattici gratuiti sul cioccolato, racconti sulla storia e le origini del cioccolato e divertenti percorsi tattili. Per “animare” le giornate del cioccolato l’Associazione “Hakuna Matata” si occuperà di colorare e colorire il corso cittadino con spettacoli, mascotte, giochi e tanto divertimento per chiunque voglia prendervi parte.

Domenica 1° febbraio dalle 10.30 alle 12.00 a Città della Scienza il coding è soprattutto roba da bambini. Cubetto, il robot di legno che insegna ai più piccoli, tra i 4 e i 7 anni,  come funziona il mondo della programmazione e del digitale. La tecnologia non spezza la magia, perché i circuiti sono nascosti e Cubetto cattura così l’attenzione dei più piccoli. Il kit è composto da un robot di legno, un’interfaccia fisica utilizzata per controllare i movimenti ed un set di blocchi colorati che servono da istruzioni. Il gioco consente di poter apprendere in modo divertente le logiche e il linguaggio, rendendo i bambini futuri inventori e non fruitori passivi della tecnologia.

Commenti

commenti