SERMAR Events Presenta

“VOMERO FEST” 12, 13, 14 maggio 2017

 

Ideazione e direzione artistica: Sergio Sivori

Ideazione e direzione organizzativa: Maria Rosaria Picardi

 

La tre giorni è nell’ambito delle manifestazioni dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli per il Maggio dei Monumenti, approvata dal Consiglio Comunale della V municipalità Vomero/ Arenella, nonché anticipazione del “Vomero International Film Fest 2018”

 

Sabato 13 maggio dalle ore 17,00:

La Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato eseguirà eccezionalmente Malafemmena

Posa della prima Stella ed inaugurazione della “Via delle Stelle”

 

 

 

 

Oggi mercoledi 10 maggio 2017, al Caffè Gambrinus, in piazza Trieste e Trento. Sermar Events ha presenttoa la prima edizione di Vomero Fest, con gli interventi di David Lebro, Vice Sindaco Città Metropolitana di Napoli, Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, e Sergio Sivori, Ideatore e direttore artistico Vomero Fest.

“Tra le passioni della Cultura napoletana, c’è senza dubbio il cinema, ma difficilmente si pensa al Vomero come luogo che lo identifichi- ha dichiarato Sivori- qui si incrocerà con la storia, la letteratura, il teatro, la pittura, la prosa, la poesia, la fotografia in un arricchimento reciproco al quale i giovani della nostra città, e non solo, potranno attingere. Ridare luce ad un quartiere, spesso considerato solo commerciale, ma che racchiude tante bellezze turistiche, mi inorgoglisce e mi fa dimenticare gli sforzi e le energie che si stanno spendendo per l’organizzazione e la pianificazione di tutto il programma”.

C’è grande attesa, per l’evento d’esordio il cui programma dettagliato e illustrato, è stato presentato oggi durante i lavori. Infatti il “VOMERO FEST” 12, 13 e 14 maggio, è un ambizioso appuntamento annuale, ma anche un progetto più ampio per il prossimo anno, che vedrà il quartiere tra le ambite mete del cinema internazionale, con il “Vomero International Film Fest”. Obiettivo lungimirante, per la primavera 2018, teso al risorgere della cinematografia, in forma nuova, competitiva, sperimentale e gratificante per quanti fanno cinema, ma con un passato vero, addirittura del secolo scorso, una base solida su cui tutto è possibile.

L’appuntamento “Vomero Fest”, ideato da Sergio Sivori, che ne è anche direttore artistico, con la direzione organizzativa di Maria Rosaria Picardi, e sotto il marchio SerMar Events, alla sua prima edizione, approvato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, e dalla V municipalità Vomero/Arenella, grazie anche a Ginevra Giannattasio Presidente Commissione Cultura e Cinzia Del Giudice consigliere della V municipalità. Nell’ambito delle iniziative cittadine per il Maggio dei Monumenti, coinvolgerà l’area collinare, con un appuntamento del tutto nuovo, che intende incuriosire e fidelizzare quanti amano il Vomero e quanti l’ameranno, per il suo carattere unico, e le attrattive irripetibili altrove.

“Tra le passioni della Cultura napoletana, c’è senza dubbio il cinema, ma difficilmente si pensa al Vomero come luogo che lo identifichi- ha dichiarato Sivori- qui si incrocerà con la storia, la letteratura, il teatro, la pittura, la prosa, la poesia, la fotografia in un arricchimento reciproco al quale i giovani della nostra città, e non solo, potranno attingere. Ridare luce ad un quartiere, spesso considerato solo commerciale, ma che racchiude tante bellezze turistiche, mi inorgoglisce e mi fa dimenticare gli sforzi e le energie che si stanno spendendo per l’organizzazione e la pianificazione di tutto il programma”.

Il Week end di metà maggio, e un programma ricco di appuntamenti tra musei, panorami mozzafiato, giardini, scalinate e strade, pronti ad accogliere tre giorni dedicati alle arti, dalla pittura al cinema, dalla fotografia alla letteratura, dalla storia dei luoghi, alla moda, alla street art. Trasformando il Vomero in un set per eventi, pronto a ricevere ed incoraggiare il trend di ascesa dei flussi turistici su Napoli, come meta turistica nazionale e internazionale, beneficiando anche grazie alla presenza dei Poli Museali di una congiuntura positiva.

I luoghi storici, cinema, teatri, chiese, parchi, piazze e strade della Municipalità 5 Arenella Vomero, sono solo alcune delle location per le iniziative spettacolari, ma tra i tanti appuntamenti, momento clou è sabato 13 maggio dalle ore 17.00, con l’inaugurazione della Via delle Stelle (all’incrocio tra via Scarlatti e via Luca Giordano), che rende anche noto il progetto più ampio “Vomero International Film Fest”, con la posa della  “Stella” dedicata ad Antonio de Curtis in arte Totò, (su disegno di Sergio Sivori, che realizzata in pietra lavica e bronzo, ripropone il perimetro a forma di stella di Castel Sant’Elmo). Ovvero la prima stella, di un percorso urbano destinato a diventare la via dedicata alle stelle del cinema napoletano, preceduta da una cerimonia emozionante, con il direttore artistico Sivori la madrina dell’evento l’attrice Nunzia Schiano, e la partecipazione straordinaria della Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato, erede e custode delle più antiche tradizioni di cavalleria, che interverrà a pieno titolo, nel tema del prestigio e soprattutto del cinema, suonando eccezionalmente “Malafemmena” di Antonio de Curtis. Un’immagine suggestiva ed una straordinaria fusione tra musica, arte dei suoni ed equitazione, con ventitré elementi diretti dall’Ispettore Capo Silverio Mariani, che eseguiranno brani musicali composti o arrangiati dall’attuale Maestro-Direttore, superando la tradizione musicale tipica delle Fanfara a cavallo basata su sole marce di cavalleria, ma rinnovando il repertorio con brani tratti dai film più famosi e che spaziano dalla musica contemporanea come ad esempio New York New York, Stand by Me, Blue Moon, Mamma mia, Imagine a brani di musica classica come La marcia Trionfale dell’Aida, The Second Valtz, Allegro di Mozar, o Inno alla Gioia.

 

Commenti

commenti