Agriturismo Astapiana Villa Giusso: sulle colline vicane il connubio di tutte le bellezze

L’agriturismo “Astapiana Villa Giusso” ha sede in un’incantata dimora storica del 1600, in origine monastero degli eremiti camaldolesi, sita in Via Camaldoli n.51 ad Arola, Vico Equense (Napoli). Una location talmente affascinante da meritare l’appellativo di “agriturismo di charme”. Situata a 400 m sul livello del mare, come fosse sospesa tra l’azzurro del cielo e il blu del Mediterraneo, ed affacciata con un panorama meraviglioso sul Golfo di Sorrento e sul Vesuvio, questa struttura, paragonata ad “un set ideale per un film di Fellini” (e infatti più volte sede di riprese cinematografiche), con la bellezza mozzafiato dello scenario paesaggistico, la squisita ospitalità e il fascino unico della maestosa architettura d’epoca della Villa, offre ai suoi ospiti un’oasi di tranquillità, benessere, relax, contemplazione della natura e viaggio nel gusto impagabili, oltre a trovarsi in posizione strategica per visitare Sorrento (10 km), Pompei (22 km), e Amalfi (40 km), e a rappresentare una sede ideale per l’organizzazione di matrimoni, cerimonie, eventi, manifestazioni e rassegne culturali e musicali, salotti letterari e cene spettacolo, concerti e convegni. Per la sua invidiabile posizione naturale e per la sua ricca e variegata storia di oltre quattro secoli, è senza dubbio una delle dimore storiche italiane più belle e rinomate. In ideale continuità con il passato, quando i monaci dell’originario monastero accoglievano e rifocillavano i viaggiatori, Astapiana accoglie i suoi ospiti in una magica ed irripetibile atmosfera, dove storia, natura e gastronomia trovano perfetta armonia in una cornice di rara ed unica suggestione che sembra aver fermato il tempo. La ristorazione delizia i palati abbinando le vecchie ricette locali, oggetto di un attento recupero, con le migliori proposte gastronomiche della penisola sorrentina e della costiera amalfitana. Particolarmente curata la selezione delle materie prime, rigorosamente a km zero, per lo più prodotti freschi e genuini coltivati in loco, per offrire una cucina saldamente legata al territorio e alle sue risorse, compresa l’attenzione per le erbe aromatiche, il vero sale della cucina tradizionale, e sempre con un sapiente abbinamento ad un vino del territorio campano. Sempre presente nelle prelibate pietanze, un grande olio extravergine dop, l’Astichiano, prodotto dalla stessa azienda agricola, la Masseria Astapiana. Spiegano la Signora Giovanna Rispoli, appassionata proprietaria della struttura: “Mentre le nostre campagne si stanno spopolando, si moltiplicano i disastri ambientali e vanno scomparendo le ancestrali conoscenze tramandate di padre in figlio, abbiamo voluto tutelare le nostre radici e il nostro passato, e far sì che la cultura della terra sia tutelata e valorizzata adeguatamente. È stato naturale puntare sull’olivo, albero sacro: tutto si sviluppa intorno a esso. Riprendendo la tradizione dei bianchi frati camaldolesi, che per primi hanno abitato il luogo, è iniziata la produzione di olio extravergine di oliva. Principi ispiratori del nostro lavoro sono la tutela dell’ambiente e il rispetto dello spirito religioso che ha animato questo posto. Così, per irrigare il prato e l’orto, abbiamo ripristinato le antiche cisterne che raccoglievano l’acqua piovana. Una attenzione specifica viene posta alla biodiversità: cerchiamo ad esempio di riprodurre alcune piante che sono a rischio di estinzione, come la salvia sclarea, spesso presente nei piatti della nostra cucina. Passeggiando in campagna, noterete poi molte specie della flora spontanea della macchia mediterranea. Nel restaurare gli edifici, particolare cura è stata posta nella preservazione delle pre-esistenze: vedrete così che la facciata principale della grande foresteria presenta degli inserti con l’intonaco originario che, laddove è stato possibile, abbiamo conservato. La nostra filosofia del recupero, in antitesi rispetto alla società consumistica di oggi, si legge anche nei mobili, oggetti e arredi che troverete nelle camere. Nella foresteria vi sono i mobili originari della famiglia, veri pezzi di antiquariato. Nelle camere delle cellette, potrete notare pure tanti mobili e ricordi di famiglia che sono stati accuratamente restaurati e ripristinati nel loro uso, o riconvertiti ad altri usi diversi da quello originario”. La grande sfida dell’agriturismo Astapiana è dunque essere “ambasciatore del territorio”, per preservare e diffondere profumi, tradizioni, arte, cultura e sapori genuini della propria terra. Nella struttura sono ricavate dieci camere (di cui due suite), situate nell’edificio principale dell’agriturismo, la grande foresteria, o nelle adiacenti cellette dei monaci, e arredate con antichi mobili dell’epoca e letti in ferro battuto, con i pavimenti originali in pietra lavica e grandi tele dipinte lungo le pareti. La colazione è a buffet e viene servita nell’antica cucina (ex refettorio) maiolicata con le antiche “riggiole” (mattonelle in cotto rivestite da smalto stannifero e successivamente decorate a colori), dove ci si ritrova anche la sera per la cena. Gli ospiti potranno inoltre godere il piacevole relax della terrazza panoramica dove sorseggiare caffè, the e liquori offerti dalla casa, osservare i simboli degli usi e modi antichi, come il camino, pozzo e il lavatoio, l’antica cantina dei frati, la piccola cappella e il museo da poco realizzato in soffitta, tuffarsi in piscina, godere la presenza degli animali da cortile comprese due mucche, addentrarsi nella campagna immersi nella quiete più assoluta in mezzo a ulivi e viti, passeggiare tra i lecci secolari del parco, spesso trasformato in un teatro all’aperto per concerti e rappresentazioni, o cimentarsi nel salutare percorso benessere “vita e natura”. Su tripadvisor, innumerevoli sono i commenti di lode di clienti letteralmente stregati dal posto, che elogiano entusiasti la location da fiaba, la paradisiaca vista panoramica, la struttura antica che trasuda di storia tenuta benissimo, le ottime pietanze genuine e prelibate preparate con prodotti di propria produzione, l’accoglienza calda e coinvolgente come se si fosse ospiti di casa, l’atmosfera unica e fuori dal mondo, tutte qualità che rendono la visita ad Astapiana un’esperienza indimenticabile. Non ultimo, sottolineano i clienti, l’ottimo rapporto qualità/ prezzo. Per contatti, signora Giovanna Rispoli: mob. +39 329 115 04 75, signora Erminia Elefante: mob. +39 342 554 32 21; fisso della dimora +39 081 8024392, mail : info@astapiana.com; sito internet www.astapiana.com. Visitabile anche la pagina facebook dell’attività.

Commenti

commenti