Dopo la sottoscrizione della Convenzione tra il Comune di Napoli ed il MiBACT che ha sancito il finanziamento al Comune per la realizzazione del Progetto territoriale integrato per la riqualificazione dell’Area Vergini-Sanità, la Giunta Comunale, su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo e dell’Assessore alla Cultura e Turismo Nino Daniele, ha approvato oggi il Progetto di fattibilità tecnica ed economica da porre a base di gara per l’acquisizione di:

– un Masterplan, inteso quale piano strategico integrato per la riqualificazione dell’Area Vergini- Sanità che interesserà vie, strade e alcuni immobili comunali;

– otto progetti esecutivi per la riqualificazione dei principali percorsi turistici che interesseranno: Piazza Cavour, via Vergini, via Fuori Porta San Gennaro, via Mario Pagano, via Stella, Cimitero delle Fontanelle, Piazza Sanità da via Vergini, Rampe San Gennaro dei Poveri, piazzetta San Vincenzo, salita Stella, via Cristallini, salita Capodimonte, salita Miradois, salita Moiriello, via Morisani;

– un progetto per il recupero del Complesso del Crocifisso di via S. Maria Antesaecula;

– un progetto di sistemazione ed adeguamento del Complesso di via S. Agostino degli Scalzi.

Lo studio di fattibilità approvato prevede la predisposizione di differenti livelli di progettazione, finanziati dal MiBACT per un importo di circa 300.000 €.

“Siamo convinti”, dichiarano gli assessori Piscopo e Daniele, “che la scelta di puntare su questi itinerari turistici nell’area Vergini Sanità insieme alla valorizzazione di alcuni beni comunali presenti lungo tali percorsi possa contribuire alla rinascita del quartiere, rinascita alla quale questa Amministrazione insieme alle realtà locali sta lavorando da tempo”.

Commenti

commenti