Salerno rinnova l’appuntamento con “Un Mare di Solidarietà”: la manifestazione organizzata dall’Associazione DivertiVento in collaborazione con l’AIL – Sezione “Marco Tulimieri” di Salerno taglia martedì 6 giugno il traguardo delle 10 edizioni.

L’iniziativa ha l’obiettivo di far trascorrere una giornata sulle barche a vela ai bambini affetti da patologie onco – ematologiche. La velaterapia è un metodo innovativo che mira alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della vita dei malati. Pazienti in fase riabilitativa, medici e skipper condividono la stessa esperienza, lontani dai luoghi di cura, in un contesto quale quello marino, dove sensazioni come reciprocità, complicità e affiatamento diventano funzionali al recupero del tempo rubato dalla sofferenza.

Quest’anno l’iniziativa assume nuovamente un particolare rilievo grazie alla presenza a Salerno dell’imbarcazione che veleggia nel Mar Tirreno nell’ambito del progetto nazionale “Sognando Itaca” promosso dal Prof. Franco Mandelli. La barca naviga per due settimane, in concomitanza con la Giornata Nazionale dell’AIL che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il 21 giugno di ogni anno.

È motivo di grande orgoglio che la città di Salerno, distintasi nella medesima occasione per lo spirito solidale e di ospitalità nel 2011, nel 2013 e nel 2015 sia stata scelta per la quarta volta tra le città d’Italia come porto d’approdo per accogliere i bambini e lo staff dell’AIL.

L’evento che assume il nome di “Sognando Itaca in un Mare di Solidarietà”, frutto della fusione di queste due manifestazioni, è patrocinato dalla Capitaneria di Porto di Salerno, dalla Provincia di Salerno, dal Comune di Salerno e dall’Autorità Portuale di Salerno che è anche main sponsor.

È stato possibile organizzare questa iniziativa grazie alla sensibilità dei Presidenti e dei  Soci di tutti i circoli nautici di Salerno e delle società di Charter che metteranno a disposizione numerose barche in cui ospitare i piccoli pazienti dell’AIL e dell’Azimut Salerno e del Cantiere Gatto che consentiranno l’imbarco e lo sbarco dai propri pontili.

L’appuntamento del 6 giugno prevede un fitto programma: alle ore 8:45 i bambini e i loro accompagnatori saranno accolti dai medici, dagli infermieri, dai volontari e dai diportisti nello spazio antistante alla Stazione Marittima, seguirà un saluto delle Autorità presenti e una conferenza stampa poi la veleggiata nelle acque salernitane e il rientro in tarda mattinata. Al termine della navigazione ad ogni bambino verrà consegnato un diploma di “Velista per un giorno” e dei gadget regalati dal partner tecnico Decathlon.

L’iniziativa sarà trasmessa in diretta in tutto il mondo grazie ad un gruppo di Radioamatori che seguirà la veleggiata a bordo di una delle imbarcazioni presenti.

Commenti

commenti