Tutti di corsa con la Walk of Life

Correre non ha mai fatto così bene: “Walk of Life”, Napoli a favore della Fondazione Telethon,  domenica 10 aprile 2016, la corsa di beneficenza per la ricerca per le malattie genetiche rare. Oggi, apre il Villaggio in piazza Dante.

Si parte da piazza Dante alle ore 8.30, con una gara agonistica di 10 km per le strade di Napoli, ma anche la partecipazione all’evento partecipando alla passeggiata non competitiva di 3 Km.

Per partecipare è necessario iscriversi con una quota simbolica che sarà devoluta a favore di Telethon. Verranno acquistati  degli zainetti che potranno essere ritirati sabato 9 aprile fino alle ore 22.00 presso gli appositi stands del villaggio Telethon a piazza Dante,  oppure la domenica 10 Aprile entro le ore 8.00. In programma anche uno spettacolo musicale con Gino Fastidio di Made in Sud e Maria Silvia Malvone, e un’area “fun” per grandi e bambini.

 

Walk of Life è nata nel 2012 ed è subito entrata nel cuore di tutti noi. Ogni anno i napoletani si mettono in gioco per far correre un messaggio di solidarietà verso tutti coloro che lottano e non si arrendono a una malattia genetica; più si sarà in tanti a partecipare, tanto più la ricerca potrà andare veloce verso la cura. Nel 2015 la gara è stata dedicata a Francesco, un bambino prematuramente scomparso, vicino alla Fondazione Telethon, e ha visto la partecipazione di 10 mila persone, attraversando alcuni degli scorci più belli della città campana. Numeri che si spera possano aumentare nella gara 2016: “Vogliamo far conoscere ai napoletani non soltanto i progressi che sono stati compiuti nel campo della ricerca, ma anche il lavoro dei ricercatori, il loro volto, le sensibilità di ciascuno”, dice Andrea Ballabio, direttore Tigem Napoli, “Marceremo e correremo insieme per il bene comune, è un evento che si aggiunge alla maratona televisiva e posso dire che ne ha la stessa valenza”. Telethon, infatti,  da 20anni organizza maratone televisive e da alcuni anni anche sportive a sostegno della Fondazione e soprattutto delle famiglie che purtroppo devono affrontare una difficile realtà.  Una corsa contro il tempo, perché si calcola che esistano al mondo tra le 6 e le 8 mila malattie genetiche. Ogni minuto nel mondo nascono dieci bambini affetti da una delle oltre seimila patologie genetiche rare finora conosciute.

I sintomi della malattia possono comparire a ogni età, ma nel 70% si manifestano nei primi cinque anni di vita. Possono colpire ogni organo e compromettere funzioni fondamentali per la vita quotidiana. Spesso sono sindromi che colpiscono più organi. Quasi sempre sono nemiche terribili, che creano problemi e sofferenza enormi al malato e ai familiari che lo assistono. Napoli podista, chiamata a partecipare a una corsa per cambiare il corso di molti destini. I corridori napoletani in prima linea in una  festa di generosità, che vedrà il coinvolgimento di tutti, dai più piccoli agli adulti, dagli atleti professionisti ai semplici amatori.

“Perché non sarà necessario essere un podista professionista, ma sarà fondamentale avere un grande cuore; perché la generosità è l’allenamento più utile per donare un sorriso; perché un gesto può essere di grande esempio per la città e per le persone che vicine; perché la ricerca deve correre verso il traguardo della cura, sempre più veloce”.

Fatica, sorrisi, solidarietà: walk of life è la corsa della vita, con Napoli protagonista.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

commenti