Nel V anniversario della scomparsa (1 marzo 2012/1 marzo 2017) e nel LXXIV anniversario della nascita (4 marzo 1943/4 marzo 2017) di Lucio Dalla, l’Amministrazione Comunale di Sorrento, l’Amministrazione Comunale di San Martino Valle Caudina e il Fauno Notte Club di Sorrento, hanno programmato uno spettacolare omaggio, istituzionale e musicale, al grande artista bolognese.

I sindaci di Sorrento, Giuseppe Cuomo, e di San Martino Valle Caudina, Pasquale Pisano, celebreranno ufficialmente, nei rispettivi palazzi municipali, il gemellaggio tra i due paesi, alle ore 11.30 di venerdì 3 marzo, a San Martino Valle Caudina, e, alle ore 11.30 di sabato 4 marzo, a Sorrento.

Nell’estate 1986, Dalla compose, a Sorrento, “Caruso”, e, il 18 agosto 1986, cantò, per la prima volta, a San Martino Valle Caudina, di fronte al grande pubblico, il suo capolavoro. Seguiranno, nel pomeriggio, nelle stesse date e nelle rispettive sale consiliari, alle ore 17.00, due convegni di studio, sul tema, “Lucio Dalla: uomo, poeta e musicista”, coordinati dallo scrittore Raffaele Lauro, autore di tre opere narrative e di un docufilm sul legame del cantautore con la perla della costiera sorrentina e con il borgo montano della Valle Caudina. Per concludere degnamente le celebrazioni dalliane 2017, dopo quelle organizzate dal Comune di Sorrento anche negli anni precedenti, il Fauno Notte Club di Sorrento dedicherà uno spettacolo-omaggio musicale a Dalla, sabato 4 marzo 2017, alle ore 20.30, voluto dal patron dello storico locale notturno, Maurizio Mastellone, ideato e diretto dalla regista, Eleonora Di Maio.

Nel corso della serata, saranno interpretate le più belle canzoni di Dalla e, in conclusione, la canzone, “Uno straccione, un clown” (R. Lauro, G. Cardella, P. Della Mora, A. Lucerna), dedicata, in questa ricorrenza celebrativa, da Lauro all’artista. Sarà la prima esecuzione dal vivo, in anteprima nazionale, della nuova composizione. Lucio Dalla era arrivato a Sorrento, per la prima volta, nel 1964, per esibirsi, insieme con la band dei Flippers, come giovane clarinettista, proprio al Fauno Notte Club di Franco e Peppino Jannuzzi, inaugurando così un’amicizia con Sorrento e con i sorrentini, che sarebbe durata più di cinquant’anni.

Le straordinarie celebrazioni di quest’anno – ha dichiarato Lauro -, incentrate sul gemellaggio tra Sorrento e San Martino Valle Caudina, consacrano, nel nome dell’artista, il ponte ideale tra le due realtà, diversissime tra loro, entrambe, tuttavia, amatissime da Lucio. Ringrazio, per questo, i sindaci Cuomo e Pisano, gli assessori alla Cultura, Maria Teresa De Angelis e Francesco Bello, come sono grato a Maurizio Mastellone ed Eleonora Di Maio per aver voluto riportare, dopo decenni, Lucio Dalla al Fauno Notte Club. Sarò presente a tutte le manifestazioni e ad una serata di poesia, di musica, di danza e di emozioni, che sarà indimenticabile. Sono certo che tutti i sorrentini, che continuano a ricordare Dalla e ad amare le sue meravigliose canzoni, vorranno partecipare alle celebrazioni 2017 ed emozionarsi, con me, al Fauno Notte Club”.

 

Commenti

commenti