foto Giuseppe Nuzzo -Convenzione tra la Reggia di Caserta e dieci scuole superiore per la realizzazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Attività previste nella riforma scolastica del 2015 che dovrebbero portare i ragazzi a diretto contanto con esperienze lavorative. Nove istituti della provincia di Caserta ed uno della provincia di Napoli hanno scelto di collaborare con la Reggia di Caserta.

L’Ufficio Servizi Educativi della Reggia ha accolto la richiesta di dieci Istituti di Istruzione superiore, che con la nuova legge di riforma n° 107/15 hanno l’obbligo di alternanza scuola-lavoro da svolgersi per tutti gli alunni nell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado.

 

Gli Istituti con cui è stata stipulata una convenzione sono:

ISIS (istituto in cui coesistono indirizzi diversi: Liceo – Tecnico – Professionale) Terra di Lavoro, Caserta

Liceo E. Segrè, San Cipriano d’Aversa

Liceo Salesiani, Sacro Cuore di Maria, Caserta

ISIS Maiorana Bachelet, Santa Maria a Vico

Liceo Scientifico A. Diaz Caserta

Liceo Linguistico Maddaloni

Istituto Tecnico M. Buonarroti, Caserta

ISIS Amaldi Nevio, Santa Maria Capua Vetere

Liceo A. Manzoni, Caserta

Liceo E. Torricelli, Somma Vesuviana

 

Per rispondere a questa importante esigenza del mondo della formazione e per offrire un valido servizio al territorio sono stati elaborati dei progetti coinvolgendo tutte le aeree operative, dai laboratori di restauro dei beni archivistici, librari e beni storici artistici; dall’area tutela parco e giardino inglese; dall’archivio storico alla biblioteca palatina, fino all’area delle risorse umane e area bilancio e ragioneria.

Sono inoltre partner in alcuni progetti il WWF che gestisce l’Oasi del Real Sito di San Silvestro, il CREA – Centro di ricerca del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – ed il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP.

Alla presentazione dei progetti di alternanza scuola lavoro che si è tenuta stamattina nel Teatro di Corte del Palazzo Reale sono intervenuti il direttore Mauro Felicori,  Camilla Sgambato, componente commissione cultura e istruzione della Camera dei Deputati, e i dirigenti delle scuole aderenti con una delegazioni di insegnanti e studenti.

Commenti

commenti