Sconfitta immeritata per il Napoli; alcuni episodi sfortunati regalano la vittoria al Bologna: infatti il primo gol del Bologna in fuorigioco e la papera di Reina sul terzo gol hanno compromesso non poco la partita del Napoli. Vero è che il Napoli di oggi, oltre a Reina, ha avuto tanti giocatori sotto tono: Albiol, Jorginho, Hamsik, Allan hanno tutti fatto una partita insufficiente. Giocare senza centrocampo e con Albiol, versione Benitez , è troppo per il Bologna di oggi che sta avendo un ritmo da grande squadra dopo la “cura” Donadoni. A tutto ciò aggiungi il solito Mazzoleni che commette errori “scientifici” contro il Napoli e si spiega il risultato negativo di oggi. La sconfitta di oggi ridimensiona le ambizioni del Napoli per lo scudetto ? Assolutamente no. Una cosa è certa, quest’ anno in vetta sarà un campionato molto equilibrato: il Napoli potrà arrivare primo o anche quarto/quinto in quanto tutte le altre squadre di vertice, Inter, Roma, Juve, Fiorentina, Milan, non molleranno fino alla fine. Comunque, rispetto al Napoli dello scorso anno, il Napoli, nonostante la sconfitta, ha dimostrato di impegnarsi fino all’ ultimo minuto della partita. Una ultima considerazione: il Napoli continua a non segna mai di testa; il Bologna fino ad oggi era l’ unica squadra del campionato, insieme al Napoli, che non aveva mai segnato su colpo di testa. Oggi il Napoli mantiene da solo questo primato negativo. Infine il Napoli continua a non sfruttare le palle inattive: i calci d’ angolo e quelli di punizione si risolvono in semplici palle buttate nel mucchio, prese facilmente o dai difensori avversari o dal portiere. A ciò il tecnico azzurro dovrà porre rimedio e in fase di mercato autunnale il Presidente del Napoli dovrà tenerne conto. Se si pensa che ieri Inter e Juve hanno vinto su calcio di punizione e la Roma segna solo su punizione con Pianic, si capiscono ancora di piu’ le difficoltà degli azzurri. La prossima settimana arriva la Roma: il Napoli ha l’ occasione di riprendersi subito contro un’ avversaria diretta. Speriamo bene
Reina 5 – Nel momento di maggiore sforzo dei giocatori del Napoli fa una papera decisiva che chiude la partita.
Hysaj 5,5 – Gioca poco in fase offensiva, soffre anche in fase difensiva. (dal 20’st Maggio 5 gioca peggio del compagno che sostituisce)
Albiol 5 – Anche se il primo gol di Destro è macchiato da fuorigioco, si lascia superare troppo facilmente dal giocatore felsineo che lo sovrasta e batte Reina.
Koulibaly 5,5 – per alcuni tratti si rivede il giocatore dello scorso anno; completamente fermo in occasione dell’angolo del 2-0 del Bologna di Rossettini
Ghoulam 5,5 – Qualche sortita in avanti, ma nulla di speciale; partita insufficiente
Allan 5 – Tra i peggiori a centrocampo; soffre la marcatura di Brienza; si fa notare solo per un bella iniziativa a seguito della quale sfiora il gol. (dal 31’st Lopez sv)
Jorginho 5 –Soffre la pressione a centrocampo del Bologna che blocca ogni iniziativa del regista del Napoli. Peggiore partita da inizio di campionato.
Hamsik 5 – Non era tra i peggiori della partita; tra l’ altro serve il pallone che vale il 3-2 di Higuain; ma ha sulla coscienza il retropassaggio errato dal quale nasce il 3-0 che chiude la partita.
Callejon 6 – Va vicino al gol sullo 0 a 0 e poi colpisce il palo. Copre bene in fase difensiva; anche se non fa una gran partita è tra i migliori degli azzurri. (dal 19’st Mertens 5,5 –Non ha un grande impatto con la partita; speriamo che si riprenda quanto prima dal recente infortunio)
Higuain 6,5 – Il migliore del Napoli; segna troppo tardi; sbaglia una grossa occasione ad inizio di secondo tempo che avrebbe cambiato la partita; troppo nervoso.
Insigne 6 – Alterna cose buone a cose negative; senza infamia e senza lode; e’ tra i piu’ ispirati del Napoli; ma nulla di trascendentale

Commenti

commenti