Ritorna nel complesso museale  di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, Napoli, la tradizionale esposizione eucaristica delle ‘Quarantore’. Sino al 6 aprile (esclusa la giornata di Pasqua) nella zona absidale della chiesa è stata allestita l’esposizione.

Le Quarantore sono una della forme di esposizione eucaristica, come ve ne erano tante e varie dal tardo Medioevo in poi. Furono la forma tipica che l’adorazione solenne del Sacramento prese in Italia verso il principio del sec. XVI. Esse si richiamano in particolare alle 40 ore che Nostro Signore passò nel sepolcro, e forse traggono la loro origine nell’adorazione che si faceva tra il Giovedì Santo e il Venerdì Santo davanti alla deposizione del Sacramento, che appunto veniva erroneamente chiamata Sepolcro. Si cominciò a praticarle a Milano nel 1527, come pio esercizio per scongiurare le calamità belliche del momento, inizialmente senza che il SS. Sacramento venisse esposto, e in seguito con l’esposizione con uno speciale allestimento. Tale esposizione divenne, con il tempo, “circolare”, ossia l’impianto per l’adorazione veniva allestito quattro volte all’anno in chiese diverse della città, periodicamente, per favorire la conversione e la preghiera.

La particolarità  dell’esposizione era costituita dall’impianto scenico che veniva creato, ricco di luci e addobbi; in alcuni casi le chiese erano dotate di una vera e propria “Macchina delle Quarantore”.

Nella incantevole chiesa barocca del Purgatorio ad Arco  verrà ricreato il sontuoso allestimento che, ciclicamente,  negli ultima quattro secoli, ha ornato lo splendido Presbiterio. Il magnifico Tronetto  per l’ostensione del Santissimo, il prezioso  Ostensorio raggiato dei maestri argentieri del 700’ napoletano, il  Piviale in damasco broccato dall’eccentrico colore rosa-lilla sfumato, raro manufatto  che lo rendeva utilizzabile solo con una speciale autorizzazione ecclesiastica ed in poche occasioni liturgiche, saranno esposti tra fiori e candelieri illuminati.

Aperture del Complesso museale da lunedì 30 marzo a lunedì 6 aprile:

– da lunedì 30 marzo a mercoledì 1 aprile 2015, ore 10,00 – 14,00

– da giovedì 2 a sabato 4 aprile, ore 10,00 – 17,00

– domenica chiuso

– lunedì  6 aprile ore 10,00 -17,00

Contributo per l’ingresso:

– intero € 4,00

– ridotto € 3,00 ( under 25, gruppi superiori alle 15 unità, visitatori del Distretto Culturale di via Duomo)

– gratuito ( under 6, iscritti ICOM, giornalisti accreditati, guide turistiche nell’esercizio dell’attività)

Visite guidate incluse nel contributo per l’ingresso con cadenza di 30 minuti per gruppi di max 30/35 persone.

Info: info@progettomuseo.com

Commenti

commenti