Giovedì 25 maggio con inizio alle ore 14,30 e  venerdì 26 con inizio alle ore 9,00 presso l’Aula Magna dell’Ospedale Monaldi -, si terrà il seminario “  La Responsabilità professionale: il ruolo dei professionisti sanitari”, organizzato dalla Direzione Regionale Inail Campania.

L’evento di rilevanza medico- giuridica è organizzato con il Patrocinio  del Comune di Napoli, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, La società Italiana di Medicina legale, S.I.S.M.LA, ANMI ed il Collegio Professionale Tecnici Sanitari di Radiologia Medica.

Scopo dell’evento aggiornare i professionisti sanitari in materia di responsabilità professionale sia civile che penale alla luce della nuova normativa, nonché stimolare un dibattito-confronto tra le diverse professionalità coinvolte.

Interverranno per un indirizzo di saluto: Daniele Leone, direttore regionale Inail Campania, Luigi Riello, procuratore Generale della Repubblica, Raffaele Zinno, segretario nazionale  Sismla, Guido D’Avanzo, coordinatore avvocatura regionale Inail Campania,  Silvestro Scotti, presidente Ordine dei medici di Napoli, Armando Rossi, presidente Ordine degli avvocati, Antonella Peluso, vice presidente IPASVI collegio Napoli, Nunzio Francesco Ascolese, presidente TSRM collegio di Napoli, Avellino, Benevento e Caserta, Mauro Tavernelli, presidente nazionale Associazione Fisioterapisti.

Seguiranno  interventi tecnici ed approfondimenti a cura dei rappresentanti delle istituzioni,  del mondo accademico, forense, della magistratura, introdotti dal sovrintendente sanitario regionale Inail Campania Pietro G. Iacoviello.

Il primo intervento a cura di Claudio Buccelli, ordinario di Medicina Legale Università degli studi di Napoli “Federico II” e presidente Simla con una lezione magistrale su “La responsabilità professionale per gli operatori sanitari nell’attuale assetto normativo”

A concludere la due giorni la tavola rotonda con i rappresentanti delle professioni sanitarie “ La responsabilità professionale sanitaria alla luce della recente legge 24/2017:aspettative e prospettive”, moderata da Raffaele Calabrò, ordinario di Cardiologia Università “L. Vanvielli”.

 

 

Commenti

commenti