San Severo, restauro basilica dell’ amico di Sant’Ambrogio

Nell’ambito della terza edizione di “Benvenuti al Rione Sanità”, rassegna di spettacoli ed eventi gratuiti, organizzata dalla Fondazione san Gennaro onlus,  è prevista l’inaugurazione dei restauri della Basilica di san Severo, della riqualificazione urbana della piazza antistante e dell’opera dedicata a Totò in Via S.M. Antesaecula, opera del maestro Salvatore Scuotto. L’inaugurazione scultura dedicata a Totò ed il restauro della basilica san Severo fuori le mura è in programma, sabato 29 aprile- piazzetta san Severo a Capodimonte, Napoli – ore 19,00.

L’evento sarà anche l’occasione per ricordare l’antica amicizia che c’è sempre stata tra la chiesa napoletana e quella milanese. Tra Ambrogio di Milano e Severo di Napoli,c’era, infatti, un saldo legame di amicizia, testimoniato anche da un inteso rapporto epistolare.

I due vescovi si erano conosciuti al sinodo plenario di Capua nel 391. Un legame tra queste grandi personalità del IV secolo che si riflette anche nell’intensa attività edilizia che accomuna questi personaggi, ricollegabile all’intento di sancire la nuova unità dei cristiani dopo il tormentato periodo delle contese ariane. L’amicizia del vescovo Severo con Ambrogio, attestata da un rapporto epistolare, trova anche un riflesso indiretto nella rappresentazione dei Santi Protasio e Gervasio nell’unico cubicolo superstite della Catacomba di San Severo alla Sanità.

In una lettera, Ambrogio, scriveva all’amico Severo vescovo di Napoli. «Partito dal lontano golfo Persico, Giacomo, fratello e con-presbitero nostro, si è scelto, per riposarsi, i vostri ameni lidi di Campania. Tu ben sai in che luoghi egli ha pensato di poter trovare quiete , lontano dalle bufere di questo mondo, per trascorrere dopo lunghe fatiche, il resto della vita. Le vostre placide coste infondono ai sensi tranquillità, non solo dai pericoli, ma anche da ogni rumore e trasportano l’anima, dai terribili e atroci ardori delle preoccupazioni, verso una decorosa quiete. Sembra cosi che convenga in modo speciale a voi ciò che Davide generalmente dice della santa Chiesa: Ipse super maria fundauit eam, et super flumina  praeparauit eam (Ps. XXIII,2)».

Al termine dell’inaugurazione cui prenderanno parte, tra gli altri il Cardinale Crescenzio Sepe, don Luca Bressani – delegato dell’arcivescovo metropolita di Milano Angelo Scola, e il  sindaco di Napoli Luigi de Magistris, è previsto il concerto dell’orchestra giovanile Sanitansamble e dell orchestra dei Popoli di Milano.

Gli interventi di riqualificazione urbana sono stati realizzati con il sostegno di DiARC, Associazione L’Altra Napoli ONLUS, Fondazione Vismara, Euphorbia, Rete commercianti Rione Sanità, ReLegno.  La riqualificazione degli spazi esterni e le scelte d’arredo urbano delle due piazze sono state predisposte dal DiARC (Dipartimento di Architettura dell’Università di Napoli) e dallo Studio di Consulenza e Progettazione Asta Fiorenza e Romano Francesco condivise con i residenti del Rione nella logica della progettazione partecipata.

 

Commenti

commenti