San Gennaro. Pace fatta tra il la Deputazione del Tesoro di San Gennaro, il ministero e la Curia. A Napoli il ministro degli Interni, Angiolino Alfano, il cardinale Crescezio Sepe. Arriva Angelino Alfano, per chiudere la vicenda dell’ingresso di rappresentanti della Curia nella Deputazione del Tesoro di San Gennaro. La Deputazione, che recentemente con un decreto del ministro è stata equiparata ad una Fabbriceria, avrebbe dovuto far sedere tra i i suoi deputati anche due rappresentanti della Curia. Ma questa decisione ha scatenato le reazioni della Deputazione, composta dagli eredi delle famiglie nobili facenti parte dei Sedili di Napoli (‘600), e dal popolo di San Gennaro convinti sempre di più della laicità dell’organismo. Laicità sancita da bolle papali, dalle modalità di costituzione della Deputazione e da secoli di storia, che sarebbe venuta meno con la presenza dei rappresentanti della Curia.

 

Commenti

commenti