Gemmologi alla ‘corte’ di San Gennaro. Matteo Treglia, autore della fulgida Mitra di San Gennaro, torna a far parlare di sé nel seminario organizzato per venerdì 23 gennaio, alle ore 15.30, nella Real Cappella del Tesoro di San Gennaro. “Matteo Treglia: oro, argento e Mitra” riunisce alcuni esperti gemmologi e storici dell’arte per dar risalto a una delle più importanti opere dell’arte orafa napoletana e al suo creatore, la cui maestria è ammirabile al Museo del Tesoro di San Gennaro.

Gian Giotto Borrelli, Stefano Causa e Ciro Paolillo faranno riscoprire un passato fatto di vestigia artistiche napoletane, quando nel ‘700 il Borgo degli Orefici era il cuore pulsante dell’oreficeria europea. Armando Arcovito e Manlio Titomanlio delineeranno gli aspetti tecnico-artistici della Mitra, mentre Fabrizio Luongo e Fabrizio Monticelli presentano la realtà contemporanea del Borgo degli Orefici e delle professioni artigianali napoletane.

A moderare l’incontro, il direttore del Museo del Tesoro di San Gennaro dott. Paolo Jorio, mentre i saluti introduttivi spetteranno a Rossella Erra e Maurizio Turrà, presidenti del Progetto Europa e dell’Is.Con, promotori dei corsi di Alta Formazione le cui allieve hanno organizzato l’evento.

A concludere l’evento, patrocinato dal Comune di Napoli, dalla Regione Campania e dall’Università Suor Orsola Benincasa, i partecipanti saranno condotti nel Museo del Tesoro di San Gennaro, con una visita guidata al prezzo speciale di 3 euro. Ad accogliere nel cortile del Palazzo della Deputazione, un buffet offerto dagli sponsor “Cupiello, cultura e gusto”, “Feudi di San Gregorio” e il forno “Bellopiede & Golino, gocce di gusto”, a cui si aggiunge la tipografia CAD Service.

Commenti

commenti