Otto appuntamenti, da giovedì 9 giugno a sabato 9 luglio 2016, di giovedì e sabato, su una delle terrazze più suggestive della città, quella del Teatro di San Carlo, che affaccia sui secolari Giardini di Palazzo Reale, dinnanzi al duecentesco castello del Maschio Angioino; otto appuntamenti, realizzati in collaborazione con il Circolo Nazionale dell’Unione, per la terza edizione della rassega, Extra, concerti in terrazza.

Per l’occasione, in via del tutto eccezionale, le due terrazze verranno unite, l’ingresso avverrà dal Circolo dell’Unione e le due istituzioni vivranno in grande simbiosi le occasioni dettate dai concerti.

Diversi sono i repertori frequentati nei programmi musicali prescelti ed eseguiti dai Professori d’Orchestra del Teatro di San Carlo (in diversi ensemble), il Coro di Voci Bianche e quello dei Sancarlini, e per la prima volta la SanCarlo Orchestra Academy Lab.

Un’offerta musicale di altissimo livello, dal jazz alla classica, dal crossover alla lirica, articolata in quattro appuntamenti con artisti e gruppi già conosciuti (Marzo Pezzenati con Fabiana Martone; il Quintetto di Ottoni del Teatro di San Carlo; Genny Basso; Riccardo Caruso) e quattro appuntamenti dove ad esibirsi saranno i giovani musicisti che il Teatro di San Carlo, con grande orgoglio educa nel proprio vivaio (in due occasioni la SanCarlo Orchestra Academy Lab; Sancarlini Lab; Coro di Voci Bianche Lab).

L’iniziativa vuole essere anche un forte segnale di apertura alla città con un biglietto di ingresso assolutamente alla portata di tutte le tasche (dai 10 ai 15 euro) che include un

aperitivo a cura di Palazzo Lanza. Tutti i concerti hanno inizio alle ore 19.00. “Innanzitutto sono molto grata al Presidente dell’Unione, Agostino Caracciolo, per aver sposato per il terzo anno questa meravigliosa iniziativa, che permette ad entrambe le istituzioni di aprirsi alla città e di far scoprire agli spettatori scorci poco noti. Inoltre con questa rassegna – spiega la Sovrintendente Rosanna Purchia – vogliamo rinnovare, dopo il successo della prima e della seconda edizione, una visione di spettacolo godibile dai single e dalle famiglie e adatto nello stesso tempo, per chi giunge a Napoli da turista; accessibile e popolare, ma altresì di qualità, con le eccellenze sancarliane, impegnate a ridisegnare, sullo sfondo del Castello Angioino, il concetto di alzata di ‘sipario’, che non può e non deve essere solo quella tradizionale del palcoscenico, ma che deve corrispondere ad un’offerta sempre di più ampia e trasversale, in grado di dare risposte e possibilità di fruizione a tutti. Mi piace sottolineare come questa iniziativa si inserisca appieno nella nostra mission di apertura del teatro nei confronti di un pubblico sempre più dinamico.”

Si inizia giovedì 9 giugno con Marco Pezzenati (vibrafono, percussioni, arrangiamenti) e Fabiana Martone (voce, percussioni, piano giocattolo) impegnati in un programma jazz che spazia da Billi Holiday a Pino Daniele, Caetano Veloso a Joni Mitchell, passando per la rivisitazione sempre in chiave jazz, delle arie più famose da La traviata di Giuseppe Verdi.

 

_____________________________________________________________________

Il programma

Giovedì 9 giugno 2016, ore 19

Marco Pezzenati | Vibrafono, percussioni, arrangiamenti

Fabiana Martone| Voce, percussioni, piano giocattolo

Arthur Herzog – Billie Holiday,God bless the child

Velardiniello-Pino Daniele, Voccuccia de no pierzeco/ Bella ‘mbriana

Chick Corea, Children’s Song n.1

Caetano Veloso, Eros

Thelonious Monk, ‘Round Midnight

Bjork, Who is it

Giuseppe Verdi, da La traviata “Sempre Libera”, “Amami Alfredo”

recitativo da uno scritto di Maria Teresa Ortese

Charles Mingus, Eclipse

Marco Pezzenati, Matematica

Joni Mitchell, Blue

Fabiana Martone, Preghiera vera

Duke Ellington, Don’t get around much anymore

 

Commenti

commenti