Ritrovati manoscritti sui cerimoniali dei Borbone che erano conservati presso l’Archivio di Stato e che rivelano al grande pubblico la bellezza delle cerimonie ufficiali ai tempi di Carlo e Ferdinando di Borbone. Uno spaccato di storia politica, sociale e religiosa che consente di comprendere il volto di una epoca per molto tempo ‘bistrattata’ e che invece riemerge in tutta la sua grandiosità dalle pagine del nuovo volume del ‘Progetto Cerimoniali’ che ha già dato alle stampe i Cerimoniali del viceregno spagnolo 1650-1707, del viceregno austriaco 1704-1734,  del viceregno spagnolo 1503-1622  ed è coordinato da Attilio Antonelli.

Due manoscritti inediti dei cerimoniali degli anni di Carlo e Ferdinando di Borbone, 1734-1801, con quaranta tavole che illustrano l’organizzazione degli spazi cerimoniali all’interno delle stanze di Palazzo Reale di Napoli e la precisa collocazione di tutti partecipanti sono pubblicati nel quarto volume della collana ‘I cerimoniali della corte di Napoli’ a cura di Attilio Antonelli, funzionario della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Napoli, con l’equipe del ‘Progetto Cerimoniali’ e con il patrocinio di Patrimonio Nacional, Museo del Prado di Madrid.

A presentare l’opera il Soprintendente, Luciano Garella che ha sottolineato l’importanza della realizzazione di pubblicazioni del genere. ‘L’esperienza del dottor Antonelli con la creatività dei giovani colleghi dell’equipe ha permesso di raggiungere un rilevante traguardo scientifico. L’accuratezza del lavoro consente a tutti esperti e non di conoscere a distanza di secoli una interessante parte della storia di Napoli’.

I manoscritti iniziano con la descrizione dell’ingresso trionfale a Napoli di re Carlo e dei cerimoniali che seguirono e con il racconto di come si svolgevano la Settimana Santa, il Corpus Domini, la festa della Madonna di Piedigrotta e di San Gennaro, ma anche eventi per il conferimento del titolo di ‘Grande di Spagna’ o della partenza di Carlo per la Sicilia, il suo matrimonio con Maria Amalia di Sassonia, l’istituzione il 3 luglio 1738 dell’Ordine di San Gennaro.

Il gruppo di lavoro è composto da Attilio Antonelli, Floriana D’Ausilio, Maria Chiara Durante, Ilaria Telesca, Serena Terreri.

 

Commenti

commenti