Reggia di Caserta, collezione Terrae Motus, un albergo a cinque stelle ed un ostello

Entro settembre la Reggia di Caserta chiude i cantieri degli interventi di restauro delle facciate interne ed esterne del Palazzo Reale. E’ questa la promessa strappata da Matteo Renzi al direttore Mauro Felicori. Renzi, nella visita per la riconsegna di spazi museali, ha anche chiesto di portare la Reggia di Caserta ad un milione di visitatore in quattro anni.
Il cronoprogramma, distribuito ai giornalisti, in realtà indica altre date: 13 maggio 2016 ultimazione opere facciata principale, facciata lato ovest, facciata interne e lato est; 27 aprile 2016 facciate dei cortili e facciate nord ovest cortile. A breve, dunque, tutto il complesso dovrà essere nuovamente visibile. Nel frattempo si avvia la progettazione di nuovi servizi da offrire ai visitatori: un albergo ed un ostello. Quest’ultimo è un progetto di Felicori che dichiara: “Questo luogo deve essere accessibile a tutti. I giovani devono poterlo visitare e frequentare e sarebbe bello avere anche un ostello nella zona a ridosso dell’Emiciclo. Lavoreremo per questo. Questo sito ci viene invidiati da moltissimi siamo un punto di riferimento dobbiamo continuare nelle attività di valorizzazione”.

Il complesso vanvitelliano di Caserta fu realizzato a partire dal 20 gennaio 1752 e terminato un secolo dopo ad opera degli architetti Luigi e Carlo Vanvitelli. Carlo di Borbone e Maria Amalia di Sassonia vollero questa reggia che non videro mai realizzata e che fu frequentata da altri sovrani borbonici Ferdinando e Maria Carolina. Il Teatro di Corte è l’unica sala del palazzo di cui Luigi Vanvitelli vide la costruzione e l’inaugurazione nel 1769 in occasione del Carnevale. La pianta è a forma di cavallo e riproduce in piccolo il Teatro San Carlo con 42 palchetti in cinque ordini ed un palco con una corona sostenuta dalla Fama. Il fondale scenico con la figura dell’Ercole Farnese all’interno di un giardino fu eseguito nella seconda metà del settecento da Antonio Joli.

Commenti

commenti