Pugliano, Portobello italiana dimenticata

 

Pugliano, Portobello italiana dimenticata

Pugliano, Portobello italiana dimenticata

Ci si ritorna con piacere. Ed ogni volta si riscopre un pezzetto dimenticato. E’ Pugliano, ex Resina, Ercolano, mercato antichissimo delle pezze e delle pulci nell’entroterra delle via di fuga del Vesuvio. Una Portobello tutta italiana che non ha nulla da invidiare al mercato londinese. Potrebbe essere ancora più glamour e frequentata dai turisti, così come avviene a Londra. Ma non lo è. In questo periodo è ancora più deliziosa del solito. E’ carnevale e le botteghe espongono l’inverosimile. Se si cerca qualcosa dalla parrucca, alle calze, agli abiti di tutte le epoche lo si ritrova qui in questo pezzo di strada antichissima ai piedi della Madonna di Pugliano. La chiesa domina la piazza antistante l’ingresso di Corso Resina che è un brulicare di negozietti dal vintage alle ‘pezze pezze’.

Vestititi di Carnevale Pugliano

Vestititi di Carnevale Pugliano

Persone del posto. Famiglie del posto. Si tramandano questo mestiere. Le botteghe, oggi, sono più belle del passato. Sono ripulite. Ogni cosa è al suo posto. Molti anni fa, lo sfizio era, ricercare il capo desiderato tra le migliaia di pezze, ammassate per terra su enormi lenzuoli bianchi. Oggi, prevale l’esposizione ordinata. Emerge la straordinarietà del luogo. L’usato si fa bello. E tra gli abiti in vendita c’è davvero di tutto.

Dallo scheletro killer, emulazione della cattiveria di chi usa armi per uccidere, a principesse orientali, messicani, preti, abiti da sposa ed abiti da cerimonia. Davvero un mondo di  fiabe, di travestimenti, di svago e di divertimento.

Pugliano, Portobello italiana dimenticata

Pugliano, Portobello italiana dimenticata

Maschere mercato Pugliano

Maschere mercato Pugliano

Ma ogni stagione ha il tema espositivo. Ora è periodo carnevalesco ed ogni maschera è lì ad aspettare il suo acquirente. Verrebbe la voglia di organizzare in quella piazza una festa di carnevale per esporre tutti in fila quelle meraviglie.  Il luogo è poco pubblicizzato e poco frequentato dai turisti italiani e stranieri.

Commenti

commenti