0°C Can't get any data. Weather

,

PrimoPiano

Oplontis, gli scheletri parlanti

Decine di vittime, uomini, donne e bambini affollati in un ambiente  della Villa di Lucius Crassius Tertius (la cosiddetta Villa B), poco lontano dalla famosa Villa di Poppea a Torre Annunziata, in cerca di scampo dalla furia del Vesuvio. Almeno 54 fuggiaschi, i cui scheletri sono stati ritrovati già negli anni ’90 ammassati e con una ricca dotazione di monete e gioielli che avevano sperato di salvare portandoli nella fuga.

Pompei, scoperta nuova tomba

La nuova tomba monumentale di Porta Stabia, realizzata poco prima dell’eruzione  (motivo per cui si conserva in maniera eccezionale), rivela nuovi rilevanti dati sulla storia degli ultimi decenni di Pompei. Si tratta di una iscrizione sepolcrale nella forma delle res gestae (ovvero recante la descrizione delle imprese realizzate in vita).  Le iscrizioni sepolcrali, notoriamente, contengono il nome del defunto, possono o meno indicare l’età, la condizione sociale e la carriera

Pompei scoperta maxi epigrafe funeraria, 4 metri di racconto

PORTA STABIA DAGLI SCAVI LA TOMBA MONUMENTALE DI UN INFLUENTE PERSONAGGIO POMPEIANO La lunga epigrafe di 4 metri su 7 righe, ne racconta le imprese aggiungendo nuovi importanti dati sulla storia degli ultimi decenni di Pompei Presentazione alla stampa Mercoledì 26 luglio 2017  – Ore 11,30 (Via Plinio, 4) Come le tessere di un puzzle che ricongiunge pezzi di storia, così a Pompei continuano a riemergere elementi che risolvono rebus

Zeus in trono è dei Campi Flegrei

DARIO FRANCESCHINI AL MANN per ZEUS in TRONO Un piccolo frammento del bracciolo del trono è stata la prova che ha convinto il Getty Museum ha restituire la statua di Zeus in Trono databile intorno al 100 a.C. e momentaneamente esposta al MANN di Napoli. A rivelarlo i super esperti della Guardia di Finanza che hanno condotto le indagini coordinate dalla Procura di Napoli. La cerimonia di ‘svelatura’ della preziosissima

MANN, nuovi laboratori restauro e ritorno di Zeus

Al MANN domani 14 luglio  il Ministro ai Beni, alle Attività Culturali e al Turismo Dario Franceschini per la presentazione del ritornobdall’estero dell’opera ZEUS. Ma il pomeriggio prevede anche un altro appuntamento importante: l’apertura di nuovi laboratori di restauro.   Alle ore 16.00 presentazione del Nuovo Laboratorio di Restauro e della prima parte  del Giardino della Vanella . Ultimati i lavori strutturali e la prima fase funzionale del Braccio Nuovo del Museo

Unesco, Italia 53 siti Patrimonio Umanità

Salgono a 53 i siti italiani iscritti nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Dopo il riconoscimento attribuito ieri a un insieme di dieci antiche faggete italiane per una superficie complessiva di 2127 ettari nel contesto del sito ambientale transazionale delle Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa, la 41° sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale, in corso a Cracovia, ha iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale

Pompei nuove luci

“Il nuovo impianto di illuminazione di Pompei – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini che ha partecipato alla presentazione della nuova illuminazione del sito archeologico – è un altro importante passo della rinascita di un sito archeologico unico al mondo, un percorso che in tre anni ha permesso di restituire al pubblico 30 domus, di dotare l’intera area archeologica di copertura Wi-Fi

Pompei e gli ex voto

LE OFFERTE VOTIVE DELLA POMPEI PREROMANA I REPERTI DEL SANTUARIO DEL FONDO IOZZINO RESTITUISCONO  ARMI, VASELLAME IN BUCCHERO GRAFFITO E GIOIELLI La storia di Pompei prima del 79 d.C. ricostruita attraverso gli ex-voto Un capitolo inedito della storia di Pompei prima del 79 d.C. ricostruita attraverso le offerte votive ritrovate nei santuari. Oggetti provenienti da tutto il Mediterraneo, tra cui armi, vasellame con iscrizioni etrusche ,gioielli offerti come voto per i

E al Museo in mostra la Birra

Domenica 18 giugno, alle ore 10, nel Museo Duca di Martina sarà inaugurata la nuova sezione espositiva dedicata ai boccali da birra in grès, terracotta e maiolica, di manifattura tedesca dei secoli XVI-XVIII. La nuova esposizione è stata realizzata con l’impegno di 17 giovani studenti del Liceo Classico “G. Garibaldi” di Napoli in occasione del Progetto di Alternanza Scuola Lavoro, nel corso delle 50 ore di attività svolte al museo.

Pompei, nuovi scavi e nuove scoperte

Pompei e la ricerca: nuovi tasselli per la storia di Pompei emergono attraverso studi e ricerche negli spazi pubblici e nei luoghi di culto della città antica. Dalla primavera di quest’anno sono iniziati i nuovi cantieri di scavo che stanno interessando ben 8 aree di indagine all’interno del perimetro del sito, oltre al cantiere di scavo nel suburbio meridionale. Si tratta del Foro, dell’Insula Occidentalis, della Torre di Mercurio con