Dalla riapertura di villa dei Misteri a nuovi scavi archeologici e sino alla esposizione nella Palestra Grande a Pompei degli scavi di Moregine entro fino anno. Massimo Osanna, soprintendente di Pompei, traccia un bilancio della citta’ archeologica di 44 ettari. Nel 2014 alcuni dati positivi: crescita dei visitatori   pari a piu dieci per cento per incassi pari a 21 milioni euro. Avviate nuove convenzioni per 30 unita’  di personale con la riapertura di 13 nuovi edifici, e domus, riapertura Teatro antico, a fine maggio e sino a settembre eventi vari con maestro Veronesi, Fondazione Campania Festival. Nuove mostre per il 2015 e risultati positivi per le mostre come quella in Corea con 268 pezzi, che ha portato nelle casse di Pompei 200 mila euro, altra a Stoccolma, altra in California. In programma per il 2015  quattro nuove mostre. Al Museo archeologico di Napoli dal 26 maggio esposte opere su Pompei dal 1743 a Picasso.

Per gli scavi si e’ deciso di proseguire in alcune aree gia’ scavate perche’ ci sono “citta’ sotto la citta” ha precisato Osanna. Lo stato di alcuni risultati di scavo sara’ oggetto di una mostra a Villa Giulia dal 27 marzo al 25 maggio.

Per quanto riguarda la ricerca ad un team tedesco di Monaco e’ stata affidata l’area di Porta Nocera. In campo anche nuove unita’ di personale: 20 nuovi funzionari, 7 architetti e 13 archeologi.

Commenti

commenti