Secondo il cronoprogramma dettato in sede di approvazione del Grande Progetto Pompei, Dal 29 marzo 2012, entro il 2015 le cinque azioni di valorizzazione del sito di Pompei dovranno essere concluse. Sul punto il direttore generale, Giovanni Nistri non si esprime spiega però ad un anno dal suo insediamento lo stato di attuazione degli interventi nel corso di una conferenza stampa nel video servizio.

 Ad oggi, secondo i dati della Soprintendenza sono stati conclusi 3 cantieri, attivi 9, gare in corso 19, gare bandite 31 per un totale di spesa pari a 76, 5 MLN. Ad un anno esatto dall’insediamento del direttore Generale del Grande Progetto Pompei,  generale, Giovanni Nistri, sono stati presentati i dati relativi allo stato di attuazione del programma di interventi denominato Grande Progetto Pompei. Nistri dovra’ a breve relazionare anche in Parlamento. Fino a gennaio scorso le gare in corso erano 9, i cantieri attivi 5, cantieri conclusi 0, gare bandite 14. Dunque in un anno  vi e’ stata una accellerazione degli interventi anche a seguito della firma il 17 luglio scorso del Piano Azione con Governo e Unione Europea.

E’ una corsa contro il tempo atteso anche che la quasi totalità delle gare è stata bandita ma sulle procedure incombono questioni burocratiche e ed eventuali ricorsi giudiziari. L’attenzione è massima anche su fronte della legalità.

Commenti

commenti