Anna Magnani:  Napoli e la Campania la ricordano con un viaggio che prende il via da Pietrarsa. Il Museo Nazionale di Pietrarsa, l’8 marzo in occasione della giornata internazionalae della donna, apre le porte all’evento di Sarah Falanga e prodotto dall’Accademia della Magna Graecia di Paestum “In Viaggio con Nannarella”.  E Sarah Falanga spiega: “La signora Magnani non amava prendere l’aereo. Si spostava soltanto con il treno. Con questa iniziativa abbiamo voluto omaggiare una grande donna, una grande attrice che deve essere sempre più conosciuta ed amata”.

Durante la conferenza stampa di presentazione con l’attore Davide Rossetti, con il direttore del museo di Pietrarsa Oreste Orvitti e con il dirigente scolastico Domenico Ciccone dell’istituto Levi Montalcini di Saviano-Marigliano, l’attrice, Sarah Falanga racconta, inoltre, la genesi di un evento che “cerca di rappresentare la storia di una protagonista dell’arte attraverso testimonianze, parole e dibattiti e uno spettacolo itinerante, ‘Io Anna Magnani?’. A lei non sarebbero piaciute le onorificenze. Così abbiamo raccontato il suo viaggio attraverso gli occhi di chi l’ha conosciuta, frequentata e con una piéce che mostra quanto sia ancora potente il suo fascino. Partiamo dall’Oscar vinto nel ’56 e proseguiamo con aneddoti, particolarità, il suo rapporto con Totò. Non nasconderemo niente”.

“Mi sono appassionato a questo progetto che è sulla stessa linea d’onda della nostra storia” dice il direttore Orvitti. Che continua: “Siamo un’eccellenza del grande patrimonio italiano e vogliamo essere un polo della cultura a 360 gradi. Qui da noi le donne – simboleggiate da Anna Magnani – hanno avuto un ruolo fondamentale nelle lotte sindacali. Fin dal 1840 Pietrarsa ha rappresentato il riscatto di un popolo e oggi si affaccia a un nuovo mondo. Nannarella è la rappresentazione dell’animo umano e si sposa perfettamente con gli ambienti che hanno visto generazioni di lavoratori dare la propria esistenza”.

L’evento celebra il coraggio, l’affermazione, la forza, il disagio, la determinazione ed il sorriso di tutte le donne che come la Magnani sono state sempre in prima linea. In programma una serie di iniziative a partire dalla mattina, ore 9.30 con un benvenuto al Museo e presentazione degli ospiti, con Sarah Falanga ed Oreste Orvitti, direttore del Museo Nazionale di Pietrarsa, alle ore 10 incontri con studenti di scuole superiori, università, accademie d’arte drammatica, sul tema ‘Non solo attrici: le donne e i mestieri del cinema’ con Elisabetta Bruscolini, direttore generale del Centro di sperimentazione di Cinematografia e produzione di Roma. Alle 11.30 spettacolo teatrale: ‘ Pasta Madre’. A seguire altri incontri con Simona Fasulo, Roberto Girometti, direttore della fotografia di alcuni film di Roberto Rossellini, Sergio Nicolai, attore ne La Lupa con Anna Magnani. Quindi incontro con Chiara Ricci e presentazione del suo libro: Anna Magnani-Vissi d’arte- Vissi d’amore.  Alle 18.45 spettacolo teatrale ‘Io Anna Magnani?’ testo e regia di Sarah Falanga, in scena la compagnia dell’Accademia della Magna Graecia, coerografie degli allievi del liceo coreutico ‘Alafano I’ di Salerno  a cura di Annalisa Di Matteo e Massimiliano Scardacchi.  Scene a cura di Giuseppe Zarbo, costumi di Leticia Craig, disegno luci di Christian Mirone. Il progetto è parte, inoltre, di una esperiena di alternanza scuola lavoro anche del liceo scientifico-Istituto statale per istruzione secondaria superiore Saviano-Marigliano, diretto da Domenico Ciccone, tutors Torino Giuseppina, Catapano Maria, coordinatrice Maione Maria Felicia e del liceo coreutico statale ‘Alfano I’ di Salerno, diretto da Giuseppina Del Giudice, tutors Massimiliano Scardacchi e Annalisa De Matteo.

Evento a pagamento per informazioni e prenotazioni 3669555096-3393562828

foto dal sito annamagnani.net

Commenti

commenti