Il Patto per la Campania prevede entro il 2020 investimenti pari a 9,5 miliardi di euro provenienti da fondi europei, nazionali e regionali attraverso un piano che riguarda l’intero Mezzogiorno, un Masterplan per il Sud che prevede una razionalizzazione di spese e la ripartenza di opere bloccate nelle regioni del Mezzogiorno. Oggi, la prima tappa. A seguire altre 12 firme con città e regioni. Mancano all’appello la città di Napoli e la regione Puglia.
Claudio  De Vincenti, il sottosegretario che ha redatto il piano ha spiegato: “È un segnale di impegno concreto, una svolta per le politiche del Sud. Siamo riusciti a fare un importante recupero di spesa dei fondi europei 2007-2013” chiarisce De Vincenti, secondo cui si è arrivati al “100 per cento di spesa per quel ciclo di fondi. Il patto per la Campania prevede 9,5 miliardi di investimenti da qui fino al 2020”.

Commenti

commenti