PASQUA 2017, TUTTE LE MOSTRE NAPOLI e CAMPANIA

ACCADEMIA BELLE ARTI

Galleria Accademia di Belle Arti – via Costantinopoli – NAPOLI

Dal 11 aprile – 5 giugno Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Guglielmo Longobardo. Pittura continua. a cura di Federica De Rosa – Marco Di Capua – Andrea Zanella. Oltre 60 opere, con dipinti datati dagli anni Settanta ai nostri giorni, più un significativo nucleo di carte, indicano un percorso creativo dove la pittura è vista come unico, possibile varco aperto sul mondo, mezzo, tecnica, gesto cui restare fedeli nel corso del tempo. Queste saranno presenza costante, accanto alla prestigiosa collezione permanente, negli spazi della Galleria, oggi coinvolta in un programma di riordino e riallestimento, di prossima riapertura

 ANNUNZIATA COMPLESSO MONUMENTALE

Via Annunziata, 34 – NAPOLI – orario: dal lunedì al sabato ore 9.00 – 18.30 (ultimo ingresso) – Info tel. 081/289032

 Pinocchio nel cuore di Napoli” Complesso monumentale SS. Annunziata Napoli. In mostra “Intorno a Pinocchio di Aldo Capasso e  i Totocchi di Riccardo Dalisi

CASTEL DELL’OVO

Sala delle Terrazze – NAPOLI –  Lunedì – Venerdì (14-19); sabato (10-19); domenica e festivi (10-14) Ingresso: libero

La Sala delle Terrazze di Castel dell’Ovo a Napoli ospita, dal 12 al 25 aprile 2017, la mostra di Paola De Rosa 2 Vie Crucis a Castel dell’Ovo. In mostra, sono esposti due cicli pittorici realizzati nel 2012 e nel 2014/15,  compostI da 14 oli su tela e dai rispettivi studi a matita e da 14 dittici a olio su tela e dai rispettivi studi a gessetto su carta.

ISTITUTO CERVANTES

via Nazario Sauro, 23 – NAPOLI –

Sino all’8 maggio, all’Instituto Cervantes di Napoli  si potrà visitare gratuitamente la mostra fotografica “Inmensa luz“: 33 fotografie di artisti affermati e fotografi emergenti, inclusi nella Collezione ENAIRE  grazie al Premio annuale di Fotografia della Fondazione. Tra gli autori degli scatti, Chema Madoz, Daniel Canogar, García Alix, Irene Cruz, Maider López, Amalé/Bondía, José Manuel Ballester, Lola Guerrera, Victoria Diehl.

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

Museo – piazza Museo 19 – NAPOLI- Lunedì -Domenica (chiuso Martedì) 08.30 -19.30 info e prenotazioni 848800288 -+ 39 06 39967050; Ingresso a pagamento

Sino al 5 giugno 2017 il Museo Archeologico Nazionale presenta al pubblico la mostra personale di Alessandro Kokocinski (Porto Recanati, 1948) dal titolo Kokocinski. La Vita e la Maschera: da Pulcinella al Clown.

MUSEO CAPODIMONTE

Museo – Via Miano, 2 – NAPOLI- Lunedì-Domenica (chiuso Mercoledì)  08:30–19:30 – info 081 749 9111 – Ingresso a pagamento

Sino al 10 luglio 2017 il Museo Nazionale di Capodimonte nelle sale dell’Appartamento reale per Picasso e Napoli: Parade espone la più grande opera di Picasso una tela di 17 metri di base per 10 di altezza, i bozzetti eseguiti dall’artista per il balletto Pulcinella (in scena nel 1920 a Parigi con musiche di Stravinsky e coreografie di Massine) insieme a alcune marionette e pupi della maschera napoletana dalla collezione Fundación Almine y Bernard Ruiz-Picasso para el Arte.

MUSEO DONNAREGINA

 Museo – Largo Donnaregina-  Lunedì – Sabato 9:30 alle 16:30; Domenica ore 9:30 alle 14:00 (chiuso il martedì) Per maggiori informazioni: tel. 081 557 13 65 www.museodiocesanonapoli.com; Ingresso a pagamento

Sino  al 30 aprile Leonardo a Donnaregina – I Salvator Mundi, espone la famosissima tavola col Salvator Mundi (ex collezione del Marchese De Ganay), capolavoro del maestro di Vinci e della sua bottega, ed altri dipinti del suo affascinate atelier, come il Cristo Benedicente, del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore ed ancora altri dipinti come la Tavola Lucana.

MUSEO MADRE

via Settembrini n.79, Napoli – tel 081.19313016 (lunedì-domenica, ore 10:00-19:00)

www.madrenapoli.it

Dal 12 aprile all’8 maggio 2017 il museo MADRE di Napoli ospita Doni – Authors from Campania, un’esplorazione della produzione artistica attuale in Campania attraverso le opere di 143 artisti, nell’ambito di Imago Mundi, il progetto non profit di arte contemporanea promosso da Luciano Benetton in cui artisti di tutto il mondo, affermati ed emergenti, si misurano con lo stesso supporto, una tela di 10×12 centimetri.

 

 

PALAZZO REALE

 Palazzo Reale – NAPOLI –  lunedì – domenica: 9.30-19.00 chiuso: mercoledì Tel. +39 081 5808255- 252; pm-cam.palazzoreale-na@beniculturali.it

Dal 13 aprile al 9 luglio  “Totò, che spettacolo!” La vita, il varietà, la poesia, le canzoni, la biblioteca, le cose di Totò (il famoso baule). L’Istituto Luce e la Rai per Totò.

In occasione del cinquantenario della scomparsa del grande Antonio de Curtis, in arte Totò, avvenuta il 15 aprile 1967, e nell’ambito delle celebrazioni che si terranno in suo ricordo, la città di Napoli ospita la mostra monumentale Totò Genio. Una prima grande antologica dedicata a Totò. Nella sala Dorica di Palazzo Reale viene analizzato il rapporto tra Totò e le arti: costumi di scena originali, filmati e installazioni multimediali saranno al centro di questa sezione, in cui Totò sarà nuovamente in scena con la sue voce e le sue inconfondibili “smorfie”. Al centro il baule di scena, che Totò portava sempre con se nei teatri e nei set cinematografici. Il baule di scena, affidato, custodito e successivamente donato da Totò a suo cugino e segretario Eduardo Clemente attualmente è custodito dal figlio Federico, che lo ha messo a disposizione per l’esposizione. Saranno esposte anche quattro poesie inedite che mettono in luce il Totò più intimo e lontano dai riflettori e dall’immagine di Principe della risata, quello che rifugiava sentimenti e sensazioni nella poesia o nelle canzoni.

PALAZZO REALE

11 aprile – 18 giugno 2017.  Storia in immagini di un set.  Foto di  Gianni Fiorito, a cura di Maria Savarese. 

The Young Pope / la mostra, espone trentotto grandi foto che raccontano la prima regia televisiva del  Premio Oscar Paolo Sorrentino.

 

PAN PALAZZO DELLE ARTI

via Dei Mille, Napoli

Sino al 14 maggio nell’ambito di Comicon OFF http://www.napolipost.com/napoli-comicon-apre-comicon-of-tutti-gli-eventi/ una mostra gratuita, eventi e incontri, dedicati ai 40 anni della rivista Cannibale. Un omaggio agli autori come Andrea Pazienza, Filippo Scòzzari, Tanino Liberatore, Stefano Tamburini e Massimo Mattioli.

 

HELMUT NEWTON. FOTOGRAFIE

White Women / Sleepless Nights / Big Nudes

Mostra aperta a Pasqua e Pasquetta fino alle 19.30

Aperta nei giorni di Pasqua e Lunedì in Albis la mostra Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes. Dalle 9 alle 19,30 domenica 16 aprile e lunedì 17 aprile i visitatori potranno accedere alle sale del PAN che ospitano l’esposizione curata da Matthias Harder e Denis Curti, per immergersi nello spirito di quello che è uno dei più importanti e celebrati fotografi del Novecento.

 

POMPEI

Scavi Archeologici  di Pompei, Palestra Grande – NAPOLI-   9.00 – 19.30 (sabato e domenica apertura 8.30 – ultimo ingresso 18.00) – Ercolano, Oplontis, Boscoreale e Stabia8.30 – 19.30 (ultimo ingresso 18.00)

Dal 12 aprile – 27 novembre 2017 Pompei e i Greci in esposizione oltre 600 reperti tra ceramiche, ornamenti, armi, elementi architettonici, sculture provenienti da Pompei, Stabiae, Ercolano, Sorrento, Cuma, Capua, Poseidonia, Metaponto, Torre di Satriano e ancora iscrizioni nelle diverse lingue parlate -greco, etrusco, paleoitalico-, argenti e sculture greche riprodotte in età romana.

 Sino al 10 luglio l’Antiquarium di Pompei sempre per Picasso e Napoli: Parade  accoglierà i costumi del balletto disegnati dall’artista, che fu a Pompei nel marzo del ’17, i costumi saranno messi a confronto con una raccolta di maschere africane, insieme a una scelta di reperti archeologici dal sito, tra cui un gruppo di maschere teatrali, per la maggior parte inedite (antefisse, lastre a rilievo, erme, statue…).

 

MAIORI

Palazzo Mezzacapo – SALERNO-

 “Pasqua in Arte a Maiori”. Mostra di 15 artisti della Costa d’Amalfi. I giorni della crocifissione e della resurrezione del Cristo hanno ispirato non solo i grandi maestri dell’Arte, ma anche artisti meno noti in ogni epoca.

Curata dal pittore Claudio Papa, la Mostra raccoglie artisti della Costiera Amalfitana, da Danilo Apicella a Simone Civale, da Marcella Della Spina a Viviana Bottone, da Emanuela Lupo a Carmine Buonocore, da Giuseppe Proto a Mariateresa Mansi, da Pasquale Magnolia a Luigi Mennella, da Annamaria Ruocco a Renato Uccella; e, nella scia di quello che fu il Grand Tour, Oksana e Natalia Magomedova.

Commenti

commenti