Rivive il rito  dei Paputi, nella mostra al Museo archeologico della Valle di Sarno. Le fotografie di Raffaele Tedesco raccontano l’antico rituale che coinvolge tutte le confraternite di Sarno, durante la giornata del Venerdì Santo quando, alle prime luci dell’alba,  partono da ogni chiesa le congreghe di incappucciati e sfilano per il paese, visitando le chiese in cui è allestito l’altare per l’adorazione dell’Eucarestia. I Paputi si soffermano a cantare le antiche preghiere davanti al cosiddetto ‘Sepolcro’.

Giovedì 13 aprile 2017, alle ore 18, in occasione delle celebrazioni dei riti pasquali, al Museo archeologico della Valle di Sarno   inaugurata anche un’altra  esposizione.

Nelle sale recentemente recuperate al piano terra di Palazzo Capua, sede del Museo, verrà presentata la mostra Solo natura umana. Rituali funerari nella Valle del Sarno, la ricostruzione con straordinari reperti di una delle tombe rinvenute durante la campagna di scavo  del 2002 nella necropoli di San Marzano sul Sarno, testimonianza dei rituali funerari che accompagnavano i defunti nel delicato trapasso nell’aldilà.

Le esposizione sono a cura di Emilia Alfinito, direttore del Museo, organizzate in collaborazione con il Comune di Sarno, Assessorati alla Cultura e al Turismo, e la Pro Loco di Sarno. Aperte fino al 5 maggio.

 

 

Alla manifestazione inaugurale interverranno:

On. Antimo Cesaro,  Sottosegretario di  Stato- Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Anna Imponente, Direttore del  Polo museale della Campania

Emilia Alfinito, Direttore del museo

Serena De Caro, Archeologa funzionario del museo

Giuseppe Canfora, Sindaco di Sarno

Vincenzo Salerno, Assessore alla Cultura

Dea Squillante, Assessore al Turismo

Commenti

commenti