Ad una settimana dalla Pasqua 2015 entrano nel vivo i riti religiosi che in molte località rappresentano eventi per la riscoperta di tradizioni antichissime.

A Piano di Sorrento in provincia di Napoli, luogo simbolo per la Pasqua dell’intera settimana Santa, prende il via per l’intera settimana una intensa attività di manifestazioni religiose di antichissima tradizione con la Parrocchia della Santissima Trinità (foto di Domenico Cinque). La mattina di Domenica 29 marzo, alle ore 10.30 la messa delle Palme, poi Giovedì 2 aprile ore 21.30 la Processione dell’Arciconfraternita. Mentre il Venerdì 3 aprile, si svolge come avviene da secoli la Processione del Cristo Morto. Sono gli organizzatori a spiegare gli eventi: “Le processioni della Settimana Santa a Piano iniziano con quella “bianca” organizzata dalla Arciconfraternita della SS. Annunziata il Giovedì Santo. Essa esce dall’omonima chiesa posta alle spalle della Basilica di San Michele appena conclusa la Messa in Coena Domini e rappresenta il primo rito della scenografia drammatica del Venerdì Santo Carottese. Le tre Confraternite della “Morte ed Orazione”, della “SS. Trinità dei Pellegrini e Convalescenti” e della “Purificazione di Maria” organizzano le altre sei Processioni del Giovedì sera e della notte e della sera del Venerdì Santo. Le Processioni dell’Arciconfraternita della SS. Trinità (ne organizza una alla sera del Giovedì Santo ed una la sera del Venerdì) si caratterizzano per il colore rosso delle vesti, unico tra le Processioni Peninsulari. La Processione della Confraternita della Purificazione di Maria, con i confratelli biancovestiti, si distingue per la partecipazione di alcuni personaggi in abiti d’epoca che sfilano in tre gruppi distinti. L’Arciconfraternita della Morte e Orazione invece organizza le due Processioni più seguite a Piano di Sorrento. Caratteristica dominante nei due cortei “neri” è l’imponente coro del Miserere, formato da quasi 400 cantori, che intonano il Miserere di Selecchi, autore abruzzese. Infine, molto suggestive sono le cerimonie che precedono il Venerdì Santo, come la “presa del Cristo e della Madonna, organizzate sempre dai “neri” dell’Arciconfraternita della Morte e Orazione. Come avviene nelle altre Processioni al mattino è portata a spalla solo la statua della Vergine Addolorata, mentre la sera anche quella del Cristo Morto“. Per Info Parrocchia SS Trinità.

A Paduli in provincia di Benevento,  la Passione, Morte e Risurrezione di Gesù è ricordata, domenica 29 marzo,  alle ore 19.00  con una rappresentazione della Via Crucis itinerante, organizzata dalla Parrocchia San Bartolomeo Apostolo, che attraverserà vari luoghi del paese partendo da viale Libertà per concludersi nella villa comunale.  Gli episodi rappresentati, dall’ingresso di Gesù in Gerusalemme alla Resurrezione, saranno arricchiti da coreografie, canti e musiche di stili e generi diversi, a volte classici e a volte più moderni, rendendo più intensa l’intera narrazione. Saranno oltre cento le persone coinvolte, tra figuranti, attori, coristi e musicisti. Per info EPT Benevento.

A Vallata, in provincia di Avellino, si entra nel vivo delle celebrazioni nei giorni della Settimana Santa. E’ una processione antichissima e particolare: giovani sfilano vestiti da romani mentre altri portano in processione i Misteri con tele settecentesche che riproducono le scene della Passione di Cristo. E’ l’intero paese che si trasforma in ‘set’ della morte di Gesù ripercorrendo le tappe di un martirio la cui rappresentazione risale al 1541. Il 2 aprile, all’imbrunire si svolgerà la suggestiva processione “aux flambeaux” del Giovedì Santo, con cattura, condanna e flagellazione del Cristo. L’indomani, venerdì 3 aprile, alle ore undici prenderà il via la cinquecentenaria processione del Venerdì Santo o del Cristo Morto. Per Info Comitato Venerdì Santo Vallata (Av).

A  Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, è davvero straordinario quello che accade per una intera settimana. Ci sono quattro fasi che prendono il via il Lunedì per terminare la Domenica di Pasqua. Dal Lunedì al Mercoledì le sei Confraternite della cittadina che danno vita alle Processioni Penitenziali. Escono dalle chiese per raggiungere il Duomo ed esporre e deporre nel corso delle giornate il Santissimo Sacramento. Il Mercoledì è il giorno dove si svolge una manifestazione molto significativa. l’Ufficio delle Tenebre o ‘Terremoto’ . Nella chiesa dei Frati Minori di San Giovanni a Villa si celebra un particolare ‘ufficio’ religioso da parte della Arciconfraternita del Rosario. Proseguono poi per l’intera settimana altre processioni. Per Info sito della Settimana Santa di Sessa Aurunca.

A Ravello in provincia di Salerno, l’intesa settimana di appuntamento religiosi ha come momento fondamentale la processione nelle strade della cittadina che è in programma nel corso della giornata di Venerdì 3 aprile 3 Aprile con la ‘Passione del Singore’  ore 09.30 – “Via Crucis” – partenza dalla Chiesa Nuova, ore 11.00 – Paraliturgia della Crocifissione di Gesù. ore 17.30 – Celebrazione della Passione – Chiesa Nuova. ore 19.00 – Celebrazione della Passione, deposizione dalla Croce e processione del Cristo Morto. Mentre Sabato Santo, il 4 aprile, – in Parrocchia. ore 12.00 “Stabat Mater” di G.B. Pergolesi, con l’Orchestra da camera di Benevento diretta dal M. L. Quadrini ore 22.30.

Commenti

commenti