Paestum, dopo 20 anni i templi accessibili a tutti

Percorso integrato dei templi di Paestum e  mostra “Possessione – trafugamenti e falsi di antichità a Paestum”: il Parco Archeologico di Paestum raddoppia gli eventi. Il prossimo 1 luglio in programma c’è il percorso integrato dei templi (Area archeologica – ingresso da Porta Principale).

Dopo essere stati chiusi al pubblico per 20 anni, i templi di Paestum saranno riaperti a tutti i visitatori. La c.d. Basilica, il tempio più antico dei tre monumenti dorici di Paestum, sarà il primo ed unico tempio greco, così ben conservato in tutto il Mediterraneo, ad essere accessibile senza barriere architettoniche grazie ad un percorso sperimentale realizzato dal Parco. Nell’occasione preview della Mostra ““Possessione – trafugamenti e falsi di antichità a Paestum” (Museo di Paestum, sala cella.

La mostra è realizzata dal Parco Archeologico di Paestum sul tema dei trafugamenti, scavi clandestini e falsi di antichità a Paestum, per mettere l’accento sugli aspetti storico-artistici di questo fenomeno. La mostra sarà aperta al pubblico da sabato 2 luglio 2016.

Nell’occasione si presenterà il nuovo sito web realizzato ed offerto al Parco dalla Società 3d0, un’azienda napoletana di giovani informatici.

Commenti

commenti