A Palazzo San Giacomo il Natale arriva in estate e favorisce i progetti di qualità.

Parte, infatti, la programmazione in vista di Natale 2015 per far sì che un evento fondamentale per cittadini e turisti di Napolipossa svolgersi al meglio. Nella seduta di giunta del 31 luglio 2015, è stata approvata, su proposta dell’assessore allo sviluppo, Enrico Panini. la delibera che istituisce le prime 50 manifestazioni natalizie che prenderanno il via dal prossimo 6 novembre.

L’Assessorato allo sviluppo infatti, con largo anticipo, già nel mese di febbraio aveva redatto le linee guida a cui leMunicipalità dovranno attenersi per l’istituzione, la gestione ed i criteri relativi all’assegnazione dei posteggi e fissato i termini per la presentazione delle istanze per Natale 2015.

L’amministrazione comunale – ha dichiarato l’assessore Enrico Panini – intende favorire la massima ricaduta positiva delNatale in termini di visibilità, sviluppo commerciale e attrattività mediante un ordinato svolgimento dei diversi mercatini sempre nel massimo rispetto delle regole e delle condizioni di sicurezza per la buona riuscita dell’organizzazione edell’allestimento di fiere e manifestazioni natalizie. Le aree su cui si svolgeranno le fiere natalizie coprono l’intero territorio cittadino dal centro alle periferie. Non solo Centro Storico e decumani dunque. Scampia, Secondigliano e Chiaiano, ad esempio, saranno presenti con ben 8 manifestazioni, Soccavo e Pianura con 6 e così via“.

La delibera di giunta comunale approvata contiene un’importante novità: propone al Consiglio comunale una norma con cui gli operatori avranno la possibilità di beneficiare di una riduzione del canone per l’occupazione di suolo pubblico fino al 100%, qualora si adeguino, in termini merceologici e di arredo, a progetti di utilizzo di box, casette o gazebo tutti omogenei fra di loro per accrescere il valore culturale e turistico dell’evento.

Confermata inoltre la buona pratica della raccolta differenziata dei rifiuti.  Ciascuna Municipalità, di concerto con Asia e Polizia Municipale, provvederà ad individuare un responsabile per ogni fiera/mercatino, con il compito di monitorare giornalmente il corretto andamento della raccolta, con la possibilità in caso di reiterate mancanze e infrazioni della chiusura definitiva dell’attività del  singolo mercatino.

Il maggiore tempo a disposizione, consente a tutti i livelli preposti di dichiarare una lotta capillare e serrata alla contraffazione per valorizzare la migliore tradizione ed identità napoletana.

Alle municipalità competenti per territorio è demandata, inoltre, l’organizzazione e la gestione operativa, compresal’assegnazione dei posteggi.

Intanto sarà riproposto il tavolo Natale Sicuro con i servizi comunali competenti, le Municipalità, la Protezione civile,l’ANM, l’ASIA, la NapoliPark e la Napoli Servizi per l’organizzazione logistica e in sicurezza del Natale a Napoli. Prossimoincontro ai primi di settembre”

 

Commenti

commenti