Una due giorni, il prossimo weekend, per ricordare una grande figura della nostra storia: Francesco II di Borbone, ultimo re del Regno delle Duce Sicilie, uomo e regnante di grande spessore morale e politico. Religiosissimo e consapevole del difficilissimo ruolo che gli era stato assegnato si contraddistinse particolarmente per il modo in cui affrontò l’invasione dei piemontesi: lasciò Napoli senza portarsi via nulla per evitare stragi, saccheggi e distruzioni.  A 120 anni dalla morte, che cade nella giornata del 27 dicembre ed avvenne ad Arco, dove era in esilio, molti eventi per ricordarlo e che prendono il via a Napoli i prossimi 21 e  22 novembre 2014 con la presenza del Principe Carlo di Borbone (Duca di Castro e Capo della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie).

“Santo e Re”, l’ultimo Re delle Due Sicilie, Francesco II che fino alla fine difese con onore e dignità i suoi Popoli e il suo Regno, sarà ricordato con una serie di eventi che inizieranno il 21 novembre e termineranno il 27 dicembre, data del 120° anniversario della sua morte ad Arco di Trento come primo emigrante meridionale.

In un momento di crisi più che mai grave per Napoli e per il Sud, una crisi economica e anche morale e culturale, la figura di Francesco II è una figura importante e significativa per i suoi valori cristiani, le sue scelte, il suo orgoglio e il suo grande senso di appartenenza. Elementi più che mai necessari per il futuro di una Napoli e di un Sud sempre meno difesi e sempre meno rappresentati a livello politico, economico e culturale.

Alla presenza dell’attuale Capo della Real Casa Borbone Due Sicilie, Sua Altezza Reale Carlo di Borbone, questo il programma delle celebrazioni:

VENERDI’ 21 NOVEMBRE, ore 18.00, deposizione di fiori sulla tomba di Francesco II nella Basilica Santa Chiara. A seguire passeggiata presso il centro antico e via San Gregorio Armeno, la “via dei pastori”, tra bandiere borboniche ed omaggi storico-natalizi.

SABATO 22 NOVEMBRE, ore 10.45, Santa Messa presso la chiesa di San Ferdinando di Palazzo (piazza Trieste e Trento) con Sua Altezza Reale e la Reale Arciconfraternita di San Ferdinando;. Commemorazione a cura di Gennaro De Crescenzo, presidente del Movimento Neoborbonico. Prima della celebrazione religiosa esecuzione in piazza dell’inno nazionale delle Due Sicilie a cura della Fanfara dei Civici Pompieri delle Due Sicilie.

Ore 13.00 Visita Privata del Principe Carlo di Borbone ad una struttura assistenziale presso il borgo di Santa Lucia in Napoli a cura della Delegazione Napoletana del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio guidata dal Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli.

Con l’Alto Patronato di S.A.R. Il Principe Carlo Di Borbone Delle Due Sicilie Duca Di Castro Capo Della Real Casa Di Borbone Delle Due Sicilie Gran Maestro  Del Sacro Militare Ordine  Costantiniano Di San Giorgio.

 

Commenti

commenti