Napoli Pescara 3-1

Partita piu’ complicata del previsto per il Napoli; gli azzurri nel primo tempo vanno in difficoltà contro una squadra che si arrocca in difesa e si difende in nove lasciando il solo Gilardino in attacco. Il Napoli contro una squadra rimaneggiata come il Pescara, che oggi schierava circa otto rincalzi, avrebbe dovuto vincere con maggiore facilità. Ciò significa che il Napoli ha attualmente ha qualche problema: Insigne è ritornato quello dell’ inizio girone di andata, Callejon mostra segni di stanchezza e non è lucido sotto rete, Strinic non è Ghoulam, Mertens dinanzi alle difese chiuse ha grosse difficoltà a trovare spazi in difesa. Speriamo che siano problemi temporanei, perché il Napoli visto oggi, insieme a quello visto con la Sampdoria, ha difficoltà a competere con la Roma e rischia anche per il terzo posto.

Reina 6 – Battuto dal dischetto, per il resto mai realmente chiamato in causa. Prende voto più che altro per un paio d’uscite non semplici sulla trequarti ed i soliti rilanci che diventano lanci per gli attaccanti

Hysaj 5,5 – Mezzo punto in meno per il fallo da rigore allo scadere che impedisce al Napoli di chiudere con la porta imbattuta. Ingenuità da evitare, anche se fino a quel momento non aveva demeritato più di tanto.

Tonelli 7 – Continua la sua favola. Seconda partita e secondo gol, anche questo pesantissimo, sbloccando una gara che si stava complicando tantissimo. Grandissimo stacco su palla inattiva, anche se fino a quel momento non erano mancate diverse sbavature.

Albiol 6,5 – Solita qualità nell’impostare l’azione da dietro. Mette spesso una pezza anche a qualche errore di Tonelli, messo in difficoltà da Strinic in occasione della chance di Gilardino.

Strinic 6 – Qualche buona chiusura, soffrendo poco, ma non accompagna molto l’azione. Rischia grosso mettendo in difficoltà Albiol e quasi regalando il gol a Gilardino (dall’86’ Maggio sv)

Zielinski 7 – Ancora tra i migliori. Nel primo tempo è un po’ soffocato dal pressing, ma gli spunti migliori sono comunque i suoi. Nella ripresa tra le linee fa malissimo alla squadra di Oddo. Bellissimo l’assist per Hamsik (dal 65′ Allan 6,5 – Grandeimpatto sul match, mandando in porta Callejon, sventagliando al centro per una girata di Hamsik e mandando in gol anche Mertens nel finale)

Jorginho 6,5 – L’italo-brasiliano torna titolare dopo il match di Coppa e si rilancia a buoni livelli. Chiude la gara con addirittura 139 passaggi, sbagliando poco e velocizzando la manovra soprattutto nella ripresa.

Hamsik 7 – Prestazione di livello del capitano, provando ad allargare il gioco e pescare gli esterni in profondità, anche nel primo tempo col Pescara molto aggressivo. Nella ripresa trova il gol con un grande inserimento e chiude con 114 passaggi ed il 94% di precisione.

Callejon 6 – Nel primo tempo il suo movimento in profondità crea qualche grattacapo ad una retroguardia ben organizzata. Nella ripresa continua a giocare per la squadra, ma ha due buone occasioni che non concretizza.

Mertens 6,5 – Tanti palloni giocabili, ma pasticcia molto soprattutto nel primo tempo quando c’è tanto traffico nell’area del Pescara. Meglio nella ripresa, sfiora il gol di testa e poi in girata ed alla fine lo trova con un bel movimento.

Insigne 6 – Non una partita memorabile, sbagliando diverse scelte ed alcune conclusioni alla portata di uno con le sue qualità. Nella ripresa Bizzari poi gli nega il gol alzando in angolo. (dal 79′ Giaccherini sv

Commenti

commenti