Secondo un recente studio realizzato da GoEuro e HomeToGo, Napoli è tra le 100 migliori città europee dove trascorrere un fine settimana nel 2017. Il portale di viaggi ha stilato una vera e propria classifica analizzando oltre 2000 destinazioni turistiche del Vecchio Continente e tenendo conto di cinque fattori principali: attività (musei, shopping, intrattenimento etc.), vita notturna, alloggi, cibo e bevande e trasporti pubblici.

Golfo di Napoli

Golfo di Napoli

Stando a questa ricerca Napoli si posiziona al 61esimo posto con un punteggio complessivo di 60.9, un gradino sotto Bruges e immediatamente sopra un’altra belga, Anversa. Analizzando i punteggi assegnati da GoEuro a ciascuna delle categorie prese in esame emerge che i punti di forza della città partenopea sono la vita notturna, che ha ricevuto 3 punti su 5, e gli alloggi (2.7 su 5). Meno incoraggianti le valutazioni relative ad attività, ristorazione e trasporto pubblico, tutti intorno ai 2 punti su 5. A influire in modo determinante su questi bassi punteggi sono in particolare i prezzi di prodotti e servizi (ad esempio, il giudizio sulla ristorazione si basa sul prezzo di bevande e pietanze di ristoranti di fascia media ed economica).

In testa a questa speciale graduatoria troviamo una delle mete più gettonate dai turisti italiani: Barcellona. La città spagnola ottiene un punteggio di 98.3, distinguendosi soprattutto per la ristorazione (5 su 5), la vita notturna (4.8) e le attività (4.6).

Al secondo gradino del podio si piazza Praga, che con 96.1 punti si conferma una delle città più interessanti dove trascorrere un weekend. Al terzo posto c’è un’altro grande classico del turismo europeo, Berlino (95.8 punti), regina assoluta della movida notturna (5 su 5).
Oltre a Napoli nella graduatoria sono presenti anche altre destinazioni italiane.

Al 12esimo posto troviamo Roma, che fa registrare un ottimo punteggio in fatto di ristorazione (4.9) e attività (4.8). La 21esima posizione è occupata da Milano, ben valutata in termini di cibo e bevande (4.1) e vita notturna (3.4), mentre per trovare Firenze bisogna scendere fino alla 32esima posizione. Il capoluogo toscano ottiene i punteggi migliori nelle sezioni “vita notturna” e “alloggi” (entrambe 3.2 su 5). Più in basso nella classifica si possono incontrare altri importanti centri turistici del nostro paese. Al 67esimo posto c’è Venezia, che paga lo scotto di giudizi negativi nelle categorie “trasporti pubblici” (appena 0.8 su 5) e “cibo e bevande” (1.3).

Siena è 83esima, ottenendo 5 punti su 5 per gli alloggi, ma appena 0.8 per la ristorazione e 1.1 per le attività e il trasporto pubblico. Ancora più in basso troviamo Bologna (88esima), Pisa (92esima) e Verona (93esima). Sul fondo della top 100 riesce a inserirsi anche la capitale della cultura 2019 Matera, che si piazza al 97esimo posto, ma si segnala per l’ottimo punteggio nella categoria “alloggi” (3.6 su 5).

Commenti

commenti