PORTA2Napoli, Folla immensa per apertura Giubileo
Un popolo in cammino silenzioso e numerosissimo, apre l’anno giubilare della Misericordia a Napoli. Un percorso che dalla chiesa di Santa Sofia raggiunge la Cattedrale, dove simbolicamente anche la Chiesa di Napoli intende aprire ‘la porta della Misericordia’. Processione tranquilla, molte le Forze dell’Ordine e circolazione chiusa soltanto a rito già cominciato.
E’ infatti la porta centrale ad essere, una volta aperta, spalancata dal Cardinale Crescenzio Sepe. Resta sulla soglia, alza il libro dei Vangeli ed entra per primo in Cattedrale.
Seguono il Cardinale di Abuja in Nigeria, John Onaiyekan; l’Arcivescovo Emerito di Campobasso, Mons. Armando Dini; i Vescovi Ausiliari di Napoli Mons. Lucio Lemmo, Mons. Gennaro Acampa, Mons. Salvatore Angerami; i Sacerdoti; Diaconi; Religiose; Autorità e Fedeli.
Al termine l’Arccivescovo esce sul sagrato della Cattedrale, attraversando la Porta Santa per trasmettere alla Città il dono ricevuto ; versa l’acqua contenuta in un’anfora, pronunciando le seguenti parole: Ecco l’acqua, segno della Misericordia del Padre. A quanti giungerà quest’acqua porterà salvezza, perdono e gioia.
Napoli, dunque, si apre come le altre città alla Misericordia.

Commenti

commenti