Napoli attende REAL MADRID

Vittoria strameritata del Napoli che poteva vincere con tre o quattro gol di scarto; ma con il Napoli se non si segnano tre gol almeno non si è mai tranquilli; infatti negli ultimi minuti il Napoli ha rischiato di pareggiare la partita se non avesse trovato un grande Reina. Grande Mertens con due gol fantastici, ottimo Rog, grandissimo Reina che in realtà ha salvato il Napoli dal pareggio. Con la vittoria di stasera il Napoli si riavvicina al secondo posto, ma archivia in favore della Juventus la  posizione del primo posto. Il Napoli dimostra ancora una volta la sua fragilità difensiva e la difficoltà nello gestire la partita quando si è in vantaggio. Spiace constatare che in estate sono stati spesi circa 60 milioni per l’ acquisto di difensori che ora stanno in panchina

Reina 8 La migliore partita di quest’ anno; fa tre parate miracolose, commette un errore su una rimessa che provoca l’ azione del palo di Salah.

Hysaj 6 – Rischia con un errore di mandare in porta la Roma nella ripresa, macchiando una prova positiva. Il Napoli esce spesso dalle sue parti, finisce per essere il giocatore con più palloni giocati (60).

Albiol 7 – Si intende bene con Koulibaly nell’andare a limitare Dzeko sul gioco aereo. Nel primo tempo esce con qualità dalla difesa, nella ripresa bada al sodo allontanando la minaccia.

Koulibaly 7,5 – E’ tornato quello della scorsa stagione. Non sbaglia praticamente nulla, alzando un muro davanti a Reina, annullando Dzeko anche sul gioco aereo e mettendo spesso una pezza sulle ripartenze dei giallorossi.

Ghoulam    6,5 – Meglio nel primo tempo, quando può scatenarsi in spinta nella catena collaudata con Insigne ed Hamsik. Nella ripresa qualche sbavatura in fase difensiva, ma anche diverse chiusure.

Rog 7 – Ancora tra i migliori. Impressiona per personalità, confermandosi dopo la gara di Torino, e nel cambio di passo lasciando spesso sul posto Strootman e compagni. Si sacrifica in copertura, ma nel finale ha la forza per buttarsi dentro e sfiorare il 3-0.

Jorginho 6,5 –  Preferito a Diawara, risponde presente. Nulla di trascendentale, ma copre bene le linee di passaggio e smista gioco senza fronzoli velocizzando il gioco e sbagliando poco (92% precisione). (dal 66′ Diawara 6 – Nel finale fornisce nuove energie per fronteggiare l’assalto disperato della Roma. Non arriva sul passaggio per Strootman, poi temporeggia su Perotti nel recupero accentuando la simulazione)

Hamsik 7 – E’ ispiratissimo e velocizza con qualità il possesso che la Roma per un’ora di gioco non riesce ad arginare. Manda in porta Mertens con un assist meraviglioso ed apre il gioco nell’azione del raddoppio (dal 79′ Milik sv)

Callejon 6,5 – Agisce molto esterno per allargare le maglie della difesa giallorossa. Gioca sempre per la squadra, dando un grosso aiuto in fase difensiva. Costringe quasi Rudiger all’autogol e nel finale si ritrova punta centrale prima dell’ingresso di Milik.

Mertens 7,5 – Si muove bene tra i centrali rocciosi della Roma sin dai primi minuti. Una chance di testa, ma poi palla a terra firma l’1-0 e per poco si ripete. La doppietta arriva nella ripresa muovendosi da centravanti vero. Esce per un problemino muscolare (dal 75′ Zielinski 5,5 – Perde subito un brutto pallone che scatena la ripartenza della Roma. Fatica ad entrare nel match, nella fase in cui la Roma spinge senza nulla da perder)

Insigne 7 – Si ripete dopo Torino, servendo l’assist questa volta per il 2-0 di Mertens. Da solo, anche isolato sull’esterno, manda in tilt Rudiger e fa salire tutta la squadra. Sempre ben piazzato nel finale in fase difensiva, chiude addirittura su Bruno Peres nel finale

Commenti

commenti