NÀPARADE: Napoli in mille colori,  sabato 18 giugno una parata di circo e arte di strada tra dono, calore umano e nuove tecnologie: oltre 90 artisti per la città di Napoli, in un incontro tra arte di strada e tradizione circense, evento inserito  nell’ambito dell’iniziativa Giugno Giovani 2016.

Tra le associazioni e gli artisti che  vi partecipano: Pegaonda, Circ’Arena, Giulio Linguiti, Banda Baleno, Rena Nera, Popolo Vascio, Davide Postiglione e i ragazzi del Fuoco, Lady Blush, Salerno Academy of Madness, Yuri Lessoni, Capoera Ogum, Adriano Falivene (giocoliere), Giacomo Manna (Banditore), ZTN, Los Espantapajaros, La BioLudoteca, La Onlus LESS.

 

Il percorso di NÀPARADE si snoderà attraverso le suggestive vie del centro antico, pronte per essere colonizzato da trampolieri, musicisti, acrobati e chiunque abbia la fortuna di trovarsi lì. Tanti artisti uniti sotto lo stesso vessillo tematico: il dono. “Sarà proprio il dono – ha sottolineato Alessio Perisano, presidente della Fourmileil perno centrale dell’evento, il dono inteso come mezzo per unire e avvicinare le persone. Ad ogni partecipante consegneremo un naso rosso da clown ed uno scatolino, all’interno del quale ci sono le indicazioni per eseguire, al termine della parata, un flash mob. Il nostro intento è quello di trasformare la parata in un vero e proprio di festival, di coinvolgere quante più persone possibili utilizzando anche mezzi tecnologici come la diretta streaming”. La scelta del punto di vista, durante lo streaming, è uno dei punti di forza dell’evento e sarà l’utente, munito di smartphone, a decidere come, e dove, inserirsi all’interno della parata.

Questo il percorso in programma: alle ore 11.30 nella Piazza Bellini,  l’urlatore attirerà l’attenzione delle persone e richiamerà degli artisti che si troveranno già in luogo. Alle ore 12.00 l’inizio della Parata con canti, giochi, mimi e musica (strumenti a percussione, trombe etc). La parata procederà lungo il percorso stabilito invitando gli artisti che incontreranno durante il percorso, a unirsi alla parata. Alle ore 12.10 alla via San Sebastiano si proseguirà regalando piccoli doni ai passanti,  trombette, coriandoli, palloncini,  e con trucchi da scena s’intenderà realizzare forme sui volti dei bambini.  Direzione   verso Piazza del Gesù nuovo, girando intorno all’obelisco e proseguendo in via Benedetto Croce: i circensi faranno festa e inviteranno il loro pubblico a fotografare e a filmare in tempo reale ciò che accade. Alle ore 12.30 l’ arrivo a piazza San Domenico Maggiore, dove si metterà in scena un breve spettacolo con mangiafuoco e con pioggia di coriandoli. Una scenografia simulerà il tendone da circo con un perimetro dentro il quale gli artisti eseguiranno la loro performance. Si proseguirà per via San Biagio dei librai, e con lo stesso modo si continuerà per le strade di Spaccanapoli e per Via San Gregorio Armeno, proseguendo per via dei Tribunali.

Alle ore 13.30 arrivo a Port’Alba, e  quindi a Piazza Dante, dove gli artisti saranno accolti da un volo di palloncini e uno speaker annuncerà l’arrivo della parata, che metterà in piedi lo spettacolo finale.

A tutti i presenti verrà dato uno scatolino regalo ed un palloncino ad elio; nello scatolino ci sarà un bigliettino con indicazioni del tipo: “abbraccia una persona al tuo fianco”.  E tutti insieme dovranno, quando lo speaker lo dirà, eseguire la manifestazione d’affetto indicatagli e poi far volare i palloncini riempiendo di colori anche il cielo della città.

Un evento originale, nel rispetto della vera natura di Napoli: capitale di cultura agli occhi di tutto il mondo, fucina di artisti, capace di accogliere chiunque, di urlare e comunicare i problemi quotidiani veicolandoli attraverso un sorriso. Luogo ideale, dunque, in cui la tradizione circense si unisce all’arte di strada in un abbraccio dai mille colori grazie alla cooperazione delle associazioni culturali Fourmile e Fluo Events e le tante anime che anno deciso di cooperare alla costruzione di un cammino di bellezza.

 

NÀPARADE è totalmente costituito da volontari, con il desiderio di donare un sorriso alla città di Napoli e ai suoi abitanti, in cui lo slogan vincente  sarà: “Il sorriso,  passepartout per partecipare a NàParade”.

 

 

Commenti

commenti