Con Monica Guerritore, madrina, parte ufficialmente (sino a domenica prossima) la XIV edizione del Mitreo Film Festival, presieduto da Paola Mattucci e diretto da Lucilla Mininno. La valorizzazione del territorio è la caratteristica ancora più evidente in quest’edizione.  Alle ore 20, infatti, ci sarà uno spettacolo dal vivo durante il quale artisti campani per lo più casertani omaggiano il territorio ed il Cinema con i loro interventi ( i dettagli del programma su www.mitreofilmfestival.it). Il clou del festival ha inizio alle 23,59 con la maratona di Cinema, una no stop di 48 ore durante la quale verranno proiettati al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere i corti e i documentari in concorso.

Sabato 22 alle ore 18, ci sarà il Convegno Fare Cinema, in cui gli addetti ai lavori, i rappresentanti della Film Commission discuteranno con gli autori in concorso e con il pubblico sulla questione Fare Cinema e sulle normative che lo regolamentano. Interverranno Massimiliano Bruno, Stefano Tummolini, Francesco Zecca e Fabrizio Nevola, il giornalista Gino Aveta. Modererà Carlo Puca.

A seguire Massimiliano Bruno presenterà il suo nuovo film Confusi e Felici ed il MitreoFilmFestival proietterà Nessuno mi può giudicare con Raoul Bova, Paola Cortellesi, Rocco Papaleo.

Il Festival apre ancor di più all’arte contemporanea, domenica pomeriggio alle ore 17 ci sarà una sezione dedicata ” La videoarte vista dagli occhi del collezionista Ernesto Esposito” a cura di Massimo Sgroi, direttore artistico del Mac3 di Caserta. Chiude la quattro giorni lo spettacolo teatrale Dall’inferno all’infinito con Monica Guerritore,  madrina d’eccezione della XIV edizione che premierà uno dei corti in concorso.

Evento collaterale è la Festa della Birra, che si svolgerà durante le giornate del MitreoFilmFestival nella storica piazza Bovio di Santa Maria Capua Vetere. BeerFestTour è voglia di partecipazione e stare insieme, è festa e cultura, con birre alla spina dei migliori birrifici europei. Ed è, ancora, Frammenti Rock, una mostra di memorabilia e collezionismo musicale sugli anni d’oro del Rock, gli anni che hanno segnato la cultura giovanile degli ultimi 50 anni. La mostra include pezzi rarissimi o addirittura unici, come gadget, vinili, supporti audiovisivi, manifesti d’epoca, strumenti musicali e riviste provenienti da alcune tra le più importanti collezioni private italiane. La mostra è ospitata all’interno delle sale del Teatro Garibaldi.  In collaborazione con il MitreoFilmFestival 2014, il BeerFestTour è insomma un’occasione di promozione per la cultura, uno spazio non solo di attraversamento, ma di sosta emozionale e di riflessione.

È sempre stata volontà precisa del MitreoFilmFestival valorizzare il Territorio e il Cinema. E questo è l’intento che ho sposato sin dall’anno scorso -dichiara la direttrice artistica Lucilla Mininno. Il Territorio in questione è un territorio ricco, di storia, di bellezza, di un’umanità densa e vivida. E’ un territorio brillante e pieno di ferite allo stesso tempo. Ciò vale per il  Cinema: un territorio senza confini che racconta la vita e l’uomo, con lingue e poesie di tinte diverse. Per tutto questo, come primo obiettivo, ho fortemente voluto coinvolgere il più possibile le persone di questa casa che ci ospita e ci accoglie: le abbiamo invitati ad esibirsi, a partecipare attivamente, offrendo in cambio una festa di Cinema e non solo, una festa di musica, di arte, di spettacoloo. Questo Festival è dedicato alla Campania tutta ed è dedicato a chi il Cinema lo ama e a chi, con forza, dignità, rigore e mestiere, lo fa.”

Alla dichiarazione di Lucilla Mininno fa eco la presidente del MitreoFilm Festival Paola Mattucci la quale evidenzia ancor di più lo spirito che da ben 14 anni anima il Festival: “Fortemente convinti della ricchezza del  territorio in cui viviamo, siamo invasi da un sano  campanilismo che ci spinge a guardare  con speranza il cammino ancora da fare e per questo ci sembra naturale che qui dove siamo nati, continuiamo a coltivare le nostre  passioni e a condividerle con gli altri.

 

Commenti

commenti