Sarà presentato il 28 gennaio nella sede della Emeroteca- Biblioteca Tucci (ore 16,30) il volume scritto da Paul Schreiner (a cura di Suzana Glavas) “Memorie della Shoah in Croazia Le testimonianze dirette di tre sopravvissuti” edito da Tullio Pironti. Interverranno Suzana Glavas e Paul Schreiner; modererà  il giornalista Nico Pirozzi.

Sono storie vere, vissute con sofferenza, e caratterizzate da veri e propri miracoli che hanno determinato la loro salvezza”, scrive Schreiner 84 anni originario di Zagabria. E’ stato un ingegnere ceramico di fama internazionale ed è già autore di un libro dal titolo “Memorie di un ceramista di razza”, con cui aprì nel 2011 un nuovo capitolo della raccapricciante, ma indispensabile, testimonianza sugli orrori della Shoah. Quel libro, come spiega Suzana Glavas curatrice di questa nuova pubblicazione, era destinato a un pubblico esiguo (furono stampate soltanto 50 copie). Colpita da questo documento la Glavas ha voluto raccogliere nuove testimonianze di questo drammatico momento storico che oggi propone in cinque capitoli. A ripercorrere le persecuzioni fatte dal regime fascista ai cittadini della  Croazia, negli anni 1941-1945 oltre a  Paul Schreiner (che dedica il libro al figlio Daniel, perché ricordi la storia delle sue origini, e a Rebecca, sua figlia, perché le trasmetta ai suoi figli), anche Ivo Reich e Medea Brukner. Il libro propone anche una ricca documentazione fotografica ed epistolare.

Il testo sarà presentato nell’ambito delle manifestazioni dedicati alla Memoria della Shoah. Da alcuni anni anche l’Emeroteca-Biblioteca Tucci partecipa a questo importante appuntamento. Nel 2012 e nel 2013 la “Tucci” ha proposto  due mostre sulla Shoah (“Leggi razziali e orrore dei lager in un decennio di stampa: 1937-1946” ed  “Ebraismo e Shoah in 500 libri di quattro secoli”) e ha  pubblicato il libro “Leggi razziali e orrore dei lager in un decennio di stampa: 1937-1946”, edito col patrocinio dell’Ordine dei giornalisti della Campania.

Commenti

commenti