Tutti pazzi per la maratona! Dopo il successo della prima edizione, ritorna la Maratona podistica più amata dai napoletani. Anche quest’anno la Mostra d’Oltremare di Napoli ospiterà l’Half Marathon, che avrà luogo domenica 1 febbraio 2015.

La gara, a cura dell’’ASD RuNaples e con la partecipazione della Mostra d’Oltremare Spa e del Comune di Napoli, si dislocherà su un percorso di circa 21 Km che, dalla Mostra, attraverserà i luoghi più belli della città. La maratona è da sempre un grande appuntamento culturale, sin da quando nelle Olimpiadi di Atene del 1896 divenne la corsa di chiusura dei Giochi, un evento sportivo legato alla storia. Così è e così rimane la maratona in tutte le città che hanno un cuore, una storia e un modo di essere. Correre genera  del benessere a tutti i livelli, aiutare le persone a raggiungere uno stato psico-fisico, a migliorarsi. Questa disciplina è ormai un modo moderno di condividere esperienze, una sorta di rappresentazione dell’impegno collettivo per una causa. Sarà anche questo aspetto che rende la maratona un ottimo allenamento; lo scopo benefico, così come il forte impatto emotivo che correre in gruppo scatena, costituiscono ottime motivazioni per correre. E la corsa, si sa, fa bene. Correre per più di quaranta chilometri: questo vuol dire partecipare ad una maratona. E i benefici sono tanti.

I partecipanti partiranno da viale Kennedy alle 8.30, in seguito attraverseranno il Lungomare, passeranno per Piazza del Plebiscito, Via Duomo, Piazza Dante e ripercorreranno a ritroso le medesime tappe fino allo start point a Fuorigrotta.

Il tragitto in questione è di categoria A e riconosciuto dall’Aism ed dall’IAAF. Nello specifico si incontreranno brevi variazioni altimetriche che diventeranno pianeggianti e lineari negli ultimi cinque chilometri, mentre le curve saranno ben poche e le strade saranno lisce ed asfaltate.

L’Half Marathon rappresenta una delle principali manifestazioni della Napoli Running, il progetto dedicato a gare ed eventi podistici in Campania. L’ampia rassegna prevederà anche tante attività, a partire da spettacoli e musica fino ai padiglioni dedicati alla medicina sportiva e preventiva e tanto altro ancora.

Per partecipare bisognerà possedere una tessera FIDAL, oppure essere soci di Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti dal CONI, settore ATLETICA, essere tesserati con Società affiliate alla IAAF oppure basterà possedere una RUNCARD.

Questo il programma: Venerdì 30 gennaio 2015 Ore 15:30 Inaugurazione dell’Expo-Casa degli stleti (ingresso pedonale da Piazzale Tecchio); Ore 16:00 – 20:00 Ritiro dei pettorali e ultime iscrizioni presso la segreteria organizzativa curata da Tds, Massaggi e consulenze a cura di fisioparthenope, Giochi per bambini; Ore 19:00: Spettacolo di musica/moda/cabaret; Ore 20:00 La pizzeria di Napoli MOHM 2015;

Sabato 31 gennaio 2015 Ore 9:30 Incontri di medicina preventiva per bambini e ragazzi; Ore 10:00-20:00 Ritiro dei pettorali e ultime iscrizioni presso la segreteria organizzativa curata da Tds Ecografia del tendine di Achille (Studio Sandomenico), massaggi e consulenze a cura di Fisioparthenope, Giochi per bambini; Ore 12:30 Corri verso il futuro: giro della Mostra a passo libero (1 km o 3 km) per la lotta alla sedentarietà giovanile, partecipazione gratuita, testimonial Andrea Romani, campione italiano allievi di mezzofondo; Ore 13:00-21:00 La pizzeria di Napoli MOHM 2015 Ore 15:00 Incontro con Fulvio Masini, direttore tecnico della Firenze Marathon e allenatore di fama internazionale, conduce Marco Cascone, Presentazione del percorso e dei top runners , Visita guidata alla Mostra d’Oltremare; Ore 17:00 La fontana dell’Esedra illuminata; Domenica 1 febbraio 2015 Ore 6:45-7:45  Consegna degli ultimi pettorali e pacchi gara; Ore 8:00 Ingresso degli atleti nelle griglie di partenza, Ore 8:30 Partenza della II edizione della Half Marathon. Testimonial Gloria Marconi, Ore 9:30-13:00 Ecografia del tendine di Achille (Studio Sandomenico), massaggi post-gara a cura di Fisioparthenope; Ore 11:00 Premiazioni, Ore 12:00-14:00, La pizzeria di Napoli MOHM 2015.

Amo l’atletica perché è poesia, se la notte sogno,  sogno di essere un maratoneta”. (Eugenio Montale)

Commenti

commenti