MANN una nuova mostra tra i fili d’erba
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli propone la mostra di Carmine Rezzuti e Quintino Scolavino “Concerto per archi e fili d’erba”, nata dalla collaborazione col Polo Museale della Campania.
I due artisti, noti agli spazi del Museo Archeologico di Napoli, sembrano “giocare”, come elfi in bilico tra una dimensione umana e quella fantastica.
CARMINE REZZUTI e QUINTINO SCOLAVINO nella mostra “CONCERTO PER ARCHI E FILI D’ERBA” , a cura di Marco De Gemmis e Patrizia Di Maggio, espongono  nel Giardino delle Camelie del MANN e nel Chiostro Piccolo della Certosa, e propongono “pronti interventi estetici”, che condividono ancora una volta mettendo a dialogare, come da lungo tempo avviene, le proprie voci soliste, le quali possono essere in contrasto di sonorità e di espressione pur se sono accomunate dai colori vibranti, dal gusto del gioco e dell’ironia e da una fantasia capace di produrre immagini sorprendenti: va in scena dunque, tra archi, chiostri e aiuole, il loro ennesimo “duello” senza un vinto né un vincitore, che questa volta, in un caso, ha luogo anche in una stessa opera firmata a quattro mani.
Fulcro della mostra, in entrambe le sedi, è l’arco, forma canonica e familiare, solida e leggera a un tempo, che delimita in alto uno spazio che la linea curva rende accogliente e armonioso: gli archi divengono il luogo poetico e l’aereo supporto dove si inscrivono le citazioni classiche, le allusioni al mito, le lettere d’alfabeto o i fantastici animali del “sintetico” Rezzuti e dell’ “analitico” Scolavino.
Una collaborazione tra Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il Polo Museale della Campania; con il Patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli e il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee

Testi di Paolo Giulierini, Anna Imponente, Marco De Gemmis, Patrizia Di Maggio
“Trialogo” di Achille Bonito Oliva con Carmine Rezzuti e Quintino Scolavino
Intervento poetico di Eugenio Lucrezi

Con il sostegno di Enzo Coccia Pizzeria La Notizia, Born to print, Gianfranco De Angelis, CO.M.A.C. e Angelo Marra

Fino al 7 gennaio 2017 al MANN, fino al 29 gennaio 2017 a Capri
Ingresso libero alle inaugurazioni

foto di Angelo Marra

Commenti

commenti