La Madonna di Costantinpoli sarà la prima opera che lascerà un museo per entrare in una classe. L’opera di Mattia Preti lascerà nelle prossime settimane il Museo di Capodimonte per essere studiato in classe. Lo ha annunciato il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Dario Franceschini, che ha fatto visita alla Fondazione Napoli 99 in occasione del suo trentennale dalla nascita.

Il progetto l’Opera d’arte in classe – ha spiegato Franceschini – rientra tra le attività previste dal Protocollo d’intesa che ho firmato a maggio insieme al ministro Giannini per promuovere la conoscenza del patrimonio culturale italiano. Portare un’opera d’arte in una classe – si comincerà da una scuola di Napoli – è un modo concreto e simbolico per riavvicinare e educare gli studenti alla grande bellezza del nostro patrimonio culturale”. Franceschini ha infine ricordato l’impegno del Governo a reintrodurre lo studio della storia dell’arte nelle scuole e di potenziarne le ore. “La riforma della scuola segnerà il ritorno della storia dell’arte – ha detto Franceschini sottolineando che – arte e letteratura sono due linguaggi della stessa cultura“.

Commenti

commenti