“Un’Altra Galassia”, nel centro storico di Napoli, il 10, 11 e 12 giugno: una festa del libro della città per restituire la letteratura ai lettori. Manifestazione giunta alla sesta edizione, a cura di Rossella Milone, Valeria Parrella, Pier Luigi Razzano e Massimiliano Virgilio, volta a promuovere l’incontro tra scrittori e cittadini per discutere insieme di libri e letteratura.
Due le location, di grande suggestione storica e archeologica, in cui verrà a svolgersi l’evento: l’Archivio Storico del Banco di Napoli alla n via Tribunali, sito nel cinquecentesco palazzo Ricca e nell’attiguo palazzo Cuomo, che rappresenta la più imponente raccolta archivistica di documentazione bancaria esistente al mondo; e il Monastero delle Trentatré in via Armanni, all’ altezza Ospedale Incurabili, l’ultima testimonianza di quella cittadella religiosa che occupò il centro antico nel corso del Seicento; così detto per il numero massimo di monache che poteva ospitare, ed attualmente abitato da una comunità composta da 13 suore clarisse cappuccine che oggi, come 400 anni fa, comunicano con l’esterno grazie a una ruota che risale al tempo della sua costruzione, su iniziativa della nobildonna catalana Maria Longo.
Grazie a “Un’Altra Galassia”, la città ospiterà, per il sesto anno consecutivo, i più importanti e riconosciuti autori italiani e stranieri che dialogheranno con il pubblico tramite incontri, reading, spettacoli e il collaudato format delle “evocazioni d’autore” che riporterà in vita, nei meandri della Napoli più suggestiva, scrittori non più esistenti. Gli appuntamenti, tutti a ingresso libero, così suddivisi nel dettaglio: il 10 giugno alla Fondazione Banco Napoli, ore 18.30 Diego De Silva, reading di un racconto inedito; ore 19.30 Catherine Lacey, dialogo con Francesco Raiola e Massimiliano Virgilio; ore 20.30 Niccolò Ammaniti, intervista a cura degli studenti della scuola di scrittura “Un’Altra Galassia”.

Sabato 11 giugno al Monastero Clarisse Cappuccine, ore 18.00 Francesco Recami, dialogo con Maurizio de Giovanni; ore 19.30 Rossana Campo, reading; ore 21.30 Nadia Fusini e William Shakespeare, evocazione d’autore.

Domenica 12 giugno al Monastero Clarisse Cappuccine, ore 18.00 Elisabetta Rasy, dialogo con Patrizia Rinaldi; ore 19.00 Rosa Matteucci e Cristina Donadio, letture e narrazione dell’autrice; ore 20.00 Ferdinando Tricarico , reading di poesia, ore 21.30 Nicola Lagioia e Roberto Bolaño, evocazione d’autore.
Manifestazione che, nelle precedenti edizioni ha visto tra gli ospiti Raffaele La Capria, Walter Siti, Domenico Starnone, Sebastiano Vassalli, Giuseppe Montesano, Francesco Piccolo, Niccolò Ammaniti, Piergiorgio Odifreddi, Ascanio Celestini, Stefano Bartezzaghi, Patrizia Cavalli, Sebastiano Vassalli e Francesco Piccolo, è realizzata grazie alla Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli e Fondazione Banco di Napoli, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Napoli – Assessorato alla cultura, con il patrocinio della IV Municipalità del Comune di Napoli e del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America. La partecipazione a tutti gli eventi, diversamente da quanto accade a ogni fiera o festival letterario della penisola, sarà gratuita e aperta in ogni sua espressione al pubblico.
“Un’Altra Galassia”, per lasciare entrare la città e i suoi lettori nell’officina dello scrittore attraverso la sua opera omnia, spersonalizzare la letteratura e adempiere alla sua funzione primaria di relazione, per colmare la lacuna lasciata dal 2009 dalla fiera del libro “Galassia Gutenberg” e a far uscire la parola scritta dalle librerie e biblioteche riportandola tra la gente. Onore e merito agli ideatori e organizzatori, che intendono stringere, ogni anno di più, un vero e proprio patto di alleanza con i lettori e i cittadini, una festa che però non debba restare un caso isolato, ridotto ai soli tre giorni previsti, ma divenire realtà consolidata; un vero e proprio atto di gratitudine, dunque, nei confronti di una Napoli che tanto regala in termini di identità e creatività. Una Napoli che merita.

Commenti

commenti