La grande letteratura torna all’undicesima edizione de LE CONVERSAZIONI, il Festival internazionale ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini.

Un Festival che spazia in tre nazioni e che, dopo l’inaugurazione a Bogotá di fine aprile in collaborazione con la FILBo-Feria Internacional del libro e gli incontri di maggio a New York, arriva dalla metà di giugno in Italia, prima a Roma e poi a Capri.

Dal 13 al 16 giugno, Edoardo Albinati, Niccolò Ammaniti, Pupi Avati, Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini saranno i protagonisti degli incontri condotti da Antonio Monda presso il Salone degli Arazzi della RAI di Roma.

In seguito a Capri, nello splendido scenario di Piazzetta Tragara, l’ultimo weekend di giugno e il primo di luglio (24, 25, 26 giugno e 1, 2 e 3 luglio) si alterneranno gli ospiti internazionali di questa undicesima edizione: Valeria Luiselli, Donato Carrisi, Gary Shteyngart, Erica Jong, Hanan Al-Shaykh, Garth Risk Hallberg e Marlon James.

Quest’anno si parlerà di “Diversità”, tema che permetterà agli ospiti, intervistati da Antonio Monda, di riflettere su un argomento di grandissima attualità, dalla storia alla politica, dalla letteratura alla religione, al cinema e all’arte.

 

ROMA

A Roma il Festival 2016 presenta il ciclo di incontri in collaborazione con RAI, che per il terzo anno consecutivo è Official Sponsor e Media Partner della rassegna. Presso la sede di Viale Mazzini, da lunedì 13 a giovedì 16 giugno (ore 18:30) si terranno quattro incontri tra Antonio Monda e alcune tra le più importanti personalità del mondo della letteratura e del cinema italiano. Lunedì 13 giugno l’edizione romana del Festival, aprirà con la scrittrice Margaret Mazzantini, autrice di grandi successi editoriali (Mondadori) che hanno dominato le classifiche italiane, che si confronterà in uno speciale incontro con il marito, regista e attore Sergio Castellitto; martedì 14 giugno sarà la volta di Edoardo Albinati, candidato al Premio Strega 2016 con il suo romanzo La scuola cattolica (Rizzoli); mercoledì 15 giugno Antonio Monda dialogherà con lo scrittore Niccolò Ammaniti, vincitore del Premio Strega 2007 e autore di numerosi romanzi pubblicati da Einaudi e Mondadori. Infine, il celebre regista e sceneggiatore Pupi Avati chiuderà gli incontri presso la sede della RAI di Roma, giovedì 16 giugno.

Per partecipare agli incontri di ROMA è necessaria la prenotazione inviando una mail all’indirizzo leconversazioni@rai.it (info 338-7239214)

 

CAPRI

A Capri, dal 24 giugno al 3 luglio, nel corso di due weekend consecutivi, la grande letteratura internazionale si darà appuntamento al tramonto (ore 19.00) nello splendido scenario della Piazzetta Tragara proponendo un intenso programma di incontri con  scrittori provenienti delle più diverse nazionalità ma uniti dalla lingua inglese.

Gli ospiti offriranno la loro riflessione sul tema “Diversità” in una discussione che, ancora una volta, conferma il Festival Le Conversazioni come “laboratorio di idee”.

 

Venerdì 24 giugno, inaugurerà l’edizione caprese 2016, la scrittrice Valeria Luiselli, messicana di nascita e statunitense di adozione, non ancora trentenne e già considerata uno dei nomi di punta della letteratura mondiale che con il suo ultimo romanzo The story of my teeth, in uscita a settembre in Italia, figura, secondo il New York Times, nella lista dei migliori libri del 2015. Tutte le edizioni italiane dei suoi libri sono pubblicate da La Nuova Frontiera.

Il primo weekend proseguirà sabato 25 giugno con lo scrittore e sceneggiatore Donato Carrisi, firma del Corriere della Sera e autore di numerosi romanzi thriller, bestseller internazionali come Il suggeritore, Il tribunale delle anime, Il cacciatore del buio e La ragazza nella nebbia tutti pubblicati da Longanesi.

Domenica 26 giugno Antonio Monda incontrerà Gary Shteyngart scrittore di origini russe, dallo humour dal sapore yiddish, e autore, tra gli altri, di Little Failure pubblicato in Italia da Guanda, che è segnalato dal New Yorker come uno dei migliori autori americani under 40.

Venerdì 1 luglio, il Festival offrirà un confronto d’eccezione con due grandi scrittrici appartenenti a mondi e culture molto diverse: Erica Jong e Hanan Al-Shaykh. Con il suo ultimo libro Fear of dying (Donna felicemente sposata cerca uomo felicemente sposato, Bompiani, 2015), Erica Jong prosegue l’esplorazione dell’universo femminile raccontando la sessualità, le ambizioni e le disillusioni di una ex attrice. La scrittrice libanese Hanan Al-Shaykh, pubblicata in Italia dalla casa editrice Piemme, oggi vive a Londra ed è una delle voci più coraggiose della letteratura araba contemporanea: alcune sue opere sono bandite nei paesi islamici più conservatori per la franchezza dei toni e le tematiche trattate.

Protagonista di sabato 2 luglio sarà lo scrittore trentasettenne americano Garth Risk Hallberg che con il suo romanzo d’esordio Città in fiamme, appena pubblicato in Italia per Mondadori, è stato al centro di vero e proprio caso editoriale negli Stati Uniti: un’avvincente storia di quasi mille pagine in cui il giovane scrittore racconta la New York degli anni Sessanta e Settanta, città “prepotente”, “ribelle e contaminata”.

Chiuderà l’edizione caprese, domenica 3 luglio, lo scrittore giamaicano Marlon James, vincitore del Man Booker Prize 2015, il più importante premio letterario del Regno Unito, con il suo terzo romanzo A Brief History of Seven Killings, che prende spunto dalla vita di Bob Marley per raccontare 30 anni di storia della Giamaica (Breve storia di sette omicidi, Frassinelli, 2015).

 

Come ogni anno, per gli appuntamenti di Capri sarà pubblicata e distribuita al pubblico l’antologia che raccoglierà i testi inediti degli scrittori dedicati al tema dell’anno. Gli scritti saranno letti dagli stessi autori in apertura di ogni appuntamento.

Per partecipare agli incontri di Capri l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Commenti

commenti