Sistemi intelligenti progettati dagli alunni dell’istituto Tecnico Industriale “Francesco Giordani” di Caserta. Il risultato è frutto del progetto di Alternanza Scuola Lavoro – Tirocinio formativo, attuato in collaborazione con la Micron Semiconductors Italia (Centro Ricerche di Arzano – NA). Piccoli tecnici crescono in attesa di un rapido inserimento nel mondo del lavoro in Italia.

 

Gli alunni della scuola, coordinati dal Prof. Antonio Di Giacomo, hanno realizzato il “Sistema per il controllo e il monitoraggio di oggetti in un ambiente con tecnologia ICT” e tale prodotto è stato presentato nel corso di un evento di presentazione a genitori e alunni, in presenza del Site Manager della azienda, Ing. Claudio Leonetti.

I progetti concordati con l’azienda hanno riguardato le seguenti tematiche:

  • Sistema per il controllo e monitoraggio di oggetti  in un ambiente  con tecnologie ICT;
  • Set up di un laboratorio di sviluppo validazione e testing di sistemi embedded per il settore automotive con standard AUTOSAR

Quest’ultima attività si basa sullo sviluppo di sistemi “intelligenti”  che interessano un vasto campo  di applicazioni  (IoT, Internet of Things) come la robotica, la domotica, l’avionica, l’Industria automobilistica e della mobilità in generale. La scuola ha focalizzato, di concerto con l’Azienda – come target di riferimento – l’ambito  Automotive – Standard AUTOSAR.

Lo scopo di questo tipo di soluzioni è quello di monitorare, controllare e trasferire informazioni necessarie allo svolgimento di successive azioni. E’ stimato che tali applicazioni avranno un notevole sviluppo entro il 2020 con oltre 25 miliardi di oggetti connessi.

Le attività pratiche sono state svolte presso la sede di Arzano della Micron Semiconductor Italia S.r.l.  e hanno consentito agli studenti, affiancati dai tutor aziendali, di essere direttamente coinvolti nelle fasi di progettazione e di sviluppo dei prodotti.

Gli alunni protagonisti: Ferraro Domenico, Esposito Marco, Palmieri Pasquale, per la classe IV B Informatica e Fasano Salvatore della classe IV C informatica, hanno completato il sistema per il controllo e il monitoraggio  in un ambiente  con tecnologie ICT e sono stati selezionati dalla scuola quali allievi meritevoli per l’attribuzione di quattro  borse di studio, assegnate dalla Micron  Semiconductor Italia.

La collaborazione tra scuola e azienda ha consentito alla scuola di potenziare l’insieme delle attrezzature in dotazione con l’acquisizione di 22 Server, offerti dall’azienda lo scorso autunno, e di confermare la tendenza innovatrice, fortemente orientata ad una  didattica che sperimenta nuove metodologie di insegnamento.

L’azienda e la scuola, come soggetti formativi, hanno favorito i discenti nell’acquisizione di conoscenze e di competenze non solo professionali ma anche relazionali. La scuola e l’azienda hanno confermato un ruolo di co-protagonisti dello sviluppo delle risorse umane, essenziali per il progresso sociale, culturale ed economico del territorio. La scuola forma l’uomo e il cittadino, fornendogli una cultura di base e educandolo alla responsabilità mentre l’impresa e le professioni chiedono giovani preparati, con alcune competenze specifiche, ma soprattutto chiedono che il giovane sia in grado di affrontare i problemi con metodo analitico  ed orientato alla soluzione.

In tale contesto la disponibilità di una azienda multinazionale quale la Micron Semiconductor Italia S.r.l., leader nel settore della progettazione e produzione di memorie elettroniche a semiconduttore, ha contribuito al successo dell’iniziativa, favorendo lo sviluppo negli allievi di competenze tecniche specifiche e la capacità di relazionarsi con ingegneri specialisti e tecnici in un ambiente di lavoro.

 

Commenti

commenti