Con l’incasso dei biglietti dell’iniziativa ‘Un sabato notte al Museo’ restaurato il dipinto La Madonna con il Bambino di Pietro Vannucci detto ‘il Perugino’ del Museo di Capodimonte. Una consultazione sul sito internet della Direzione Generale del MIBAC con oltre 2 mila utenti ha decretato il vincitore, dimostrando grande attenzione per i temi della cultura. La Campania è risultata la prima tra le regioni italiane per numero di partecipanti all’iniziativa.

La tavola, giunta a Napoli in seguito alle complesse vicende storiche del 1799 e attribuita alternativamente a Raffaello e a Perugino negli antichi inventari, è stata ricondotta, nei primi decenni dell’Ottocento, nell’ambito del Vannucci.  Si tratta di una composizione elaborata dal Perugino e replicata più volte, spesso con l’aiuto della sua fiorente bottega, tanto da diventare un’immagine emblematica della sua produzione artistica”, si legge in una nota stampa.

 L’intervento di restauro ha consentito di recuperare tutta la dolcezza peruginesca della Madonna, seduta sulle rocce con in braccio il Bambino che le stringe teneramente il pollice e il raffinato corteo dei Magi immerso nella tersa atmosfera del paesaggio umbro, attualmente pesantemente offuscati da una vernice ingiallita.

Il restauro per il quale è stato realizzato un v ideo  è presentato il 16 dicembre alle ore 16.30 presso il Museo di Capodimonte ed è corredato da una serie di indagini diagnostiche volte a meglio comprendere le modalità esecutive del Vannucci e della sua bottega, anche alla luce dei più recenti studi che hanno interessato la tecnica del Perugino e del giovane Raffaello. L’opera è risultata la più votata, in una rosa di otto proposte, del progetto  “L’Arte Aiuta l’Arte”,  promosso dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale – Ministero dei beni  e delle attività culturali e del turismo.

“L’Arte Aiuta l’Arte” ha destinato l’incasso dei biglietti d’ingresso del progetto ‘Un sabato notte al museo’ al restauro di un’opera scelta dal pubblico attraverso una consultazione sul sito internet della Direzione Generale. Oltre 2mila utenti hanno partecipato attivamente alla consultazione, dimostrando grande attenzione per i temi della cultura. La Campania inoltre è risultata la prima tra le regioni italiane per numero di partecipanti all’iniziativa.

Commenti

commenti