Jazz a Corte, tutti gli eventi

Il 30 aprile per l’International Jazz Day il Comitato Unesco Giovani Campania presenta  al Palazzo Reale di Napoli. Un itinerario speciale ideato per ricostruire l’ambiente musicale di Carlo di Borbone – in occasione dell’Anno Carolino che celebra il trecentenario dalla nascita del sovrano borbonico – e Classic in jazz, concerto del Coro delle Voci bianche del Teatro San Carlo presso la Cappella Palatina.

 

Un viaggio attraverso la musica al tempo dei Borbone scoprendo le opere e i luoghi: dal Teatrino di Corte, alla Cappella Palatina, dove il “Re nuovo” promosse la cultura musicale attraverso il vicino Teatro San Carlo e l’accoglienza di importanti musicisti e librettisti nel Regno di Napoli come Pietro Metastasio, Gluck e Johann Christian Bach, fino alla presenza del giovane Mozart a Napoli nel 1778 durante il regno di Ferdinando IV.

A seguire, si terrà il concerto del Coro delle Voci Bianche del Teatro San Carlo, diretto da Stefania Rinaldi, per conoscere un genere musicale che è anche uno stile di vita e di affermazione di diritti civili.

 

L’evento è organizzato in collaborazione con il Polo museale della Campania e il Teatro di San Carlo, patrocinato dall’Associazione per Siti Reali e le Residenze Borboniche ONLUS per la valorizzazione delle residenze borboniche e rientra nel calendario delle Invasioni Digitali.

 

#jazzday #unescogiovani #jazzdaycampania

Programma

 

ore 10-12

La musica di Carlo di Borbone

itinerario all’interno di Palazzo Reale | Invasione Digitale

 

ore 12-13

Classic in jazz

Coro delle Voci Bianche del Teatro di San Carlo diretto da Stefania Rinaldi

 

30 aprile 2016 – Palazzo Reale Piazza del Plebiscito, 1

info e prenotazioni: campania@unescogiovani.it

biglietto di ingresso: intero 4 euro; ridotto 3 euro

 

Programma concerto Classic in Jazz

Coro delle Voci bianche del Teatro di San Carlo

Soliste: Sara Aluthdarage, Angela Malagisi | Pianista Luigi Del Prete | Direttore Stefania Rinaldi

 

Mozart Ave Verum

Pergolesi/Bach brani dallo Stabat Mater

  1. Chilcott A little Jazz Mass

Kyrie

Gloria

Sanctus

Benedictus

Agnus Dei

  1. Armstrong What a wonderful world
  2. Houston I love the lord

Mercer/ Mancini Moon River

  1. Gershwin Someone to watch over me
  2. Arlen Somewhere Over the rainbow

 

Sponsor: Appia Ancient Landscape | Osteria Partenope di Napoli

 

Per la Giornata Internazionale del Jazz il cartellone di concerti e iniziative articolate in tutte le regioni d’Italia offre numerosi appuntamenti: il Comitato Giovani della Commissione nazionale italiana per l’UNESCO promuove nella sola giornata del 30 aprile oltre 25 eventi, tra spettacoli e concerti, in 20 regioni d’Italia.

 

COMITATO GIOVANI – Oltre duecento giovani tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori: sono l’anima del Comitato giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, nato con l’obiettivo di supportare le attività della Commissione nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, e suddiviso in Comitati regionali.

Info e contatti

www.unescogiovani.it | campania@unescogiovani.it |Irene Tedesco 3494704186 Luca Coppola 3284560048

/comitatogiovaniunesco

@UNESCOgiovani

Sabato 30 aprile  alle ore 20.00 il Museo Archeologico Nazionale della Valle del Sarno accogliela musica, aderendo all’ International Jazz Day 2016, giornata mondiale del Jazz fortemente voluta dall’Unesco, doveroso riconoscimento ad uno dei generi musicali più affascinanti.

Il concerto sarà eseguito della “Young Jazz Orchestra Campana” diretti dal maestro Matteo Franza, docente di tromba jazz al Conservatorio di Avellino.

Il Museo si propone quale punto di riferimento non solo per la sua specifica competenza archeologica ma anche ospitando altre forme di arte ed esperienze culturali e sociali che arricchiscono il territorio.

La Young Jazz Orchestra Campana è formata da giovani musicisti animati da una profonda passione jazzistica che, con impegno e con professionalità, renderanno omaggio a due grandi musicisti del 900:  “Tribute to Duke Ellington and Count Basie”

 

 

Commenti

commenti