Irpinia Docg trionfa al Vinitaly

Un bagno di folla per una prima degna dei grandi eventi. La giornata inaugurale del Vinitaly ha visto Piazza Irpinia, lo spazio espositivo curato dalla Camera di Commercio di Avellino, preso letteralmente d’assalto da un pubblico qualificato di esperti che sin dalle prime ore della mattinata ha affollato gli stand delle 90 aziende vitivinicole della provincia di Avellino presenti a Verona.

Tra degustazioni di Taurasi, Fiano di Avellino, Greco di Tufo e Aglianico ed incontri con buyers e distributori è stato unanime il consenso nei confronti di una terra che, nel confermare la sua naturale vocazione vitivinicola, ha mostrato di aver fatto passi da gigante anche in termini di promozione, che garantisce ormai un posizionamento forte dei prodotti made in Irpinia sui mercati italiani ed internazionali.

 

I sapori dell’Irpinia sono stati, poi, protagonisti dei tre appuntamenti “L’Irpinia a tavola”, con lo chef Mirko Balzano che ha letteralmente incantato gli astanti, con le sue pietanze preparate utilizzando esclusivamente ingredienti del territorio.

Tra i più entusiasti per i piatti proposti proprio il presidente De Luca, che ha partecipato ad uno dei tre appuntamenti.

 

Fitto il programma di eventi, incontri e degustazioni in programma domani, lunedì 11 aprile.

Si parte alle 10 con il Vip Buyer Connect Vinitaly 2016, una degustazione guidata di vini DOCG della provincia di Avellino a cura della Camera di Commercio per una delegazione di 15 buyers provenienti dalla Germania, nell’ambito del progetto Italian Trade Agency del Ministero dello Sviluppo Economico.

Alle 11.30 la scena in Piazza Irpinia sarà tutta di uno dei bianchi per eccellenza: il Greco di Tufo DOCG.

Il Consorzio Terre di Tufo presenterà una Degustazione Masterclass di Greco di Tufo DOCG delle cantine appartenenti al consorzio dedicata alla stampa nazionale e internazionale e ad operatori della filiera vitivinicola.

Alle 13.30 (con replica alle 14.30), sarà poi la volta del secondo appuntamento con “L’Irpinia a Tavola”, con le pietanze a base di tipicità irpine preparate dallo chef Mirko Balzano.

Il menù del giorno prevede Fusillone alla Genovese e pecorino; Spaghetti al pomodoro di montagna; Fantasie di salumi e formaggi freschi e Dolci secchi alle nocciole.

Le degustazioni in abbinamento previste saranno a cura della Cantina Montevergine e dell’Azienda agricola De Beaumont, con la presentazione del Fiano DOCG e Aglianico IGT e del vino fortificato e aromatizzato Don Fa’, delle annate 2013 e 2015.

Nel pomeriggio, a partire dalle 17, l’Associazione Culturale Di Meo Vini ad Arte presenta l’incontro “Rapporto tra Arte e Vino: il calendario Di Meo”, che vedrà la partecipazione di un ospite d’eccezione, il critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi, insieme al presidente dell’associazione, Generoso Di Meo.

Commenti

commenti