I poveri a pranzo al San Carlo

Il Teatro di San Carlo, in collaborazione con lo chef Pietro Parisi e la Caritas, allestisce nel foyer il pranzo di Natale per i più bisognosi, mercoledì 23 dicembre, 2015 alle ore 13.00.

Nello stesso ambiente dove si è tenuta la cena di gala dopo l’Inaugurazione della stagione, lo scorso 13 dicembre (a seguito di Carmen, diretta da Zubin Mehta, con la regia di Finzi Pasca, alla presenza del Capo dello Stato) con il medesimo chef, Pietro Parisi, che offre la sua arte e omaggia la parte alimentare, i dipendenti che si sono offerti volontari serviranno ai tavoli, mentre gli artisti del San Carlo, sempre volontari, allieteranno con interventi musicali.

“Questa iniziativa” afferma Rosanna Purchia, Sovrintendente del Teatro di San Carlo “testimonia l’impegno per il sociale che il Teatro riversa quotidianamente, con progetti studiati ad hoc per il territorio e per le varie realtà di Napoli. Siamo felici di aprire il Teatro, il 23 dicembre, perché sia un pranzo di Natale per i più bisognosi in un contesto di arte e di musica, anche questo è sensibilizzare e regalare un’emozione in uno dei luoghi più belli: è unire etica ed estetica”.

“L’iniziativa di mercoledì prossimo mi onora tanto quanto aver firmato la cena per il presidente Mattarella domenica scorsa” dichiara chef Pietro Parisi, da sempre attivo nell’organizzazione e nel supporto di iniziative di responsabilità sociale “quando si cucina per qualcuno non si distingue che sia primo o ultimo, in alto o in basso alla scala sociale, perché il cibo è popolare, è umile e nobile insieme. Il cibo ha un’unica origine, la terra, su cui tutti camminiamo e viviamo”.

Pietro Parisi, giovane chef campano noto come “il cuoco contadino”, ha scelto di puntare su un menù vario e comprensivo di ogni portata, con pasta, polpette al ragù e dolci della tradizione. Gli ingredienti saranno quelli della tradizione campana, prodotti territoriali a km 0 frutto del lavoro quotidiano di contadini e artigiani campani.

Commenti

commenti