E’ finito il tempo in cui il braccio si piegava e da qui oscillava la vostra ultima borsa che più capiente è migliore era. Le book bags by M. si tengono nel palmo di una mano, sono oggetti preziosi, personalizzati dal titolo della vostra lettura preferita. I colori classici del nero, blu, bordeaux, verde oliva, rosso fuoco, tinte originali dei libri antichi per le traditional edition e pochette bicolori o nuances tendenza e pellami pregiati (fatti arrivare appositamente da Parigi) per le luxury e limited edition.

La prima collezione di Maria Marigliano Caracciolo trova ispirazione dalla strada in cui sorge Palazzo Marigliano, la sua casa a Napoli (oggi in parte sede della Soprintendenza Archivistica per la Campania). E’ qui in Via San Biagio dei Librai, il cuore pulsante dell’artigianato napoletano, che prendono forma le sue creazioni fashion. Le by M. nascono all’interno di un’antica legatoria in cui, di generazione in generazione, è tramandato l’antico sapere degli artigiani. Questi accessori sono il risultato di antiche tecniche di lavorazione e decorazioni dorate fatte a mano. Maria riesce a consigliare alle sue clienti il punzone decorativo più adatto alla lettura scelta a seconda dell’epoca della pubblicazione. By M. esaudisce il desiderio di ogni donna, avere il pezzo unico. Infatti, non c’è niente di più personale nella scelta della proprio testo preferito, del colore e inciso sul retro il nome della proprietaria che accompagna il termine latino “Ex Libris” ovvero “dalla libreria di…”.

A rifinire le it-bag: seta moiré nell’interno e velluto per l’astuccio amovibile.  Una magica calamita a scomparsa fa si che il contenuto segreto della clutch sia accuratamente protetto da occhi indiscreti.

Alice in Wonderland, Romeo e Giulietta, Il Gattopardo, Il Piccolo Principe, Orgoglio e Pregiudizio tra i titoli classici scelti da alcune clienti, altri più personali per Beatrice Borromeo (Teresa Batista Cansada de Guerra); Kerry Kennedy (Speak Truth to Power) libro da lei scritto per ricordare il padre; la Sultana della Malesia (La Princesse de Clèves).

Maria ha sempre avuto il pallino per Napoli, città d’origine della sua famiglia e culla dei suoi ricordi d’infanzia, le sue creazioni sono proprio un omaggio a questa terra, ai suoi paesaggi, alle sue tradizioni, “mestieri”, arte e cultura. La sintesi perfetta di tutti questi elementi la troviamo nella sua ultima collezione. I suoi modelli familiari e cari hanno un vero e proprio nome di Battesimo. Principessa Maulù, è la linea che esalta la tecnica pittorica della scuola napoletana dell’Ottocento. Gouaches dalle nuances delicate dei toni pastello sulla pelle di shopping bags che sembrano trasformarsi in acquarelli prêt a porter con le vedute del Golfo; del Vesuvio in eruzione di notte; con la veduta dal giardino di Capodimonte e ancora la Riviera di Chiaia e la mondana e intellettuale Isola di Capri.

Due grandezze, vari colori, manici e fianchi bicolori, diversi panorami e una lavorazione artigianale che non altera i colori delle stampe impresse sulla pregiata pelle di vitello made in Italy sono i punti forti di questa linea di borse da tenere in mano o ferma al corpo.

www.bagsbym.comè il sito che svela tutti i segreti di queste nuove collezioni di borse pensate da Maria Marigliano Caracciolo che vive oggi tra Roma e Londra. Una laurea in giurisprudenza, sangue italiano, francese e inglese nelle vene, l’amore per la sua città Napoli e per i viaggi ispirano le sue prime creazioni e siglano il suo debutto nel mondo della moda.

Commenti

commenti