La visita del Papa a Napoli fa slittare le giornate FAI che tradizionalmente si svolgono nel weekend a ridosso dell’ingresso della Primavera.  Se l’appuntamento vedrà il 21 e 22 marzo prossimo  in Italia 780 monumenti artistici, paesaggistici e storici aperti con visite guidate dei rappresentanti del FAI a Napoli la manifestazione è in programma nel weekend successivo. Così il 28 e 29 marzo sarà possibile visitare l’Accademia di Belle Arti di Napoli o il palazzo Monte Manso di Scala ma anche altri gioielli come la Baia di Ieranto, la Biblioteca Francescana di Santa Anastasia, le carceri borboniche di Montefusco. La chiesa di Sant’Agostino a Benevento, invece, sarà aperta il 21. A Napoli tutti siti pubblici e privati saranno aperti il 28 e 29 mentre nel resto della Campania molti rispetteranno la data del prossimo weekend.

A Napoli da visitare, inoltre, il complesso dell’Annunziata, il Centro di Produzione Rai, Villa Rosbery,  la chiesa di San Francesca di Paola, la Stazione Neapoli, il parco archeologico delle Terme di Baia,  lo Studio Trisorio e palazzo San Tedoro.

E’ la 23° edizione che vede impegnati migliaia di volontari che promuovono con visite a contributo libero l’ingresso per la conoscenza di 340 località italiane.

Commenti

commenti