# Giornata Internazionale diritti persone con disabilità, Musei da toccare

In Campania diverse tappe dei percorsi tattili nei Musei.

Museo archeologico di Eboli 

Vedere il Museo Ascoltando e Toccando

3 dicembre, ore 10.30

 Il Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele partecipa alla Giornata Internazionale dei Diritti delle persone con disabilità- inserita nel programma di azione mondiale per i disabili adottato dall’ONU nel 1982-  con percorsi dedicati, in particolare, ai visitatori non vedenti e ipovedenti.

Il progetto Vedere il Museo Ascoltando e Toccando, esprimel’impegno di garantire a tutti il diritto alla cultura e alla conoscenza del patrimonio archeologico e della storia del territorio. Insieme al direttore del museo e al servizio educativo, si potranno scoprire le opere toccando le fedeli riproduzioni e ascoltando il racconto della vita degli antichi abitanti della valle del Sele.

Alla fine della visita si potrà partecipare al laboratorio tattilo-sensoriale, realizzato dall’azienda agricola multifunzionale “La Casa di Angiù”, che permetterà la preparazione di  Sali da bagno profumati con essenze  del territorio.




Museo archeologico dell’antica Capua

L’arte in ogni senso

Sabato 3 dicembre, dalle ore 10.30

Il Museo dell’antica Capua, nella Giornata Internazionale dei diritti delle Persone con Disabilità, per una cultura senza barriere, propone ai visitatori, in collaborazione con l’Associazione Culturale Capua Vetere, un laboratorio e una visita alla scoperta dei capolavori del museo.

Il laboratorio tattile dal titolo ‘l’arte in ogni senso’ - a cura di archeologi professionisti dell’Associazione- sarà dedicato, in particolare, a persone ipovedenti e non vedenti nella sala del Capitolium.

Le visite alle collezioni del Museo e all’allestimento ‘Umane come tutte le madri del mondo, sedute in trono come dee’ saranno rivolte, in particolare, ai visitatori con disabilità motoria.  

Certosa e Museo di San Martino 

L’udito, il tatto e l'olfatto

Sabato 3 dicembre, ore 11

La Certosa e il  Museo di San Martino, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità propone una visita nel percorso museale dedicata, in particolare, ai visitatori con disabilità. L'itinerario, progettato per il superamento di tutte le barriere architettoniche, sensoriali e di conoscenza del patrimonio artistico, si svolgerà nella Chiesa, nei Chiostri e nei Giardini. La visita inizia nella Chiesa, un primo itinerario tattile e narrativo per conoscere i materiali utilizzati nella costruzione e nella decorazione: pietra e marmo, intarsi in pietre dure e la maestria dell'intaglio del legno e della lavorazione dei metalli.La storia della Certosa sarà narrata nella passeggiata nei chiostri, attraverserà il Chiostro dei Procuratori e il Chiostro grande dove si affacciano le celle dei monaci, con l’antico Cimiterino. Infine, nel Giardino dei certosini le piante officinali rievocano l'attività dell'antica Spezieria dei Monaci.  La visita è a cura di Roberto Sabatinelli.

OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE all’ indirizzo mail: accoglienza.sanmartino@beniculturali.it

al numero 0812294524 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.30




Museo Duca di Martina, Villa Floridiana
 Toccami!
 Sabato 3 dicembre, ore 11
 In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità sabato 3 dicembre 2016, alle ore 11 si svolgerà una visita guidata dedicata, in particolare, a persone ipovedenti. La visita consiste in un percorso articolato nelle sale del museo tra le opere  che possono essere toccate, al fine di consentire attraverso un'esplorazione tattile la conoscenza di un'opera d'arte e quindi le differenti tipologie dei materiali artistici. I visitatori potranno percepire la consistenza e la temperatura dei materiali, dalla durezza della porcellana cinese della grande vasca per pesci  alla ruvidezza dei biscuits francesi, dalla levigatezza dell'avorio al calore di un tavolo di noce.


Museo archeologico di Eboli 

Vedere il Museo Ascoltando e Toccando

3 dicembre, ore 10.30

 

Il Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele partecipa alla Giornata Internazionale dei Diritti delle persone con disabilità- inserita nel programma di azione mondiale per i disabili adottato dall’ONU nel 1982-  con percorsi dedicati, in particolare, ai visitatori non vedenti e ipovedenti.

Il progetto Vedere il Museo Ascoltando e Toccando, esprime

l’impegno di garantire a tutti il diritto alla cultura e alla conoscenza del patrimonio archeologico e della storia del territorio. Insieme al direttore del museo e al servizio educativo, si potranno scoprire le opere toccando le fedeli riproduzioni e ascoltando il racconto della vita degli antichi abitanti della valle del Sele.

Alla fine della visita si potrà partecipare al laboratorio tattilo-sensoriale, realizzato dall’azienda agricola multifunzionale “La Casa di Angiù”, che permetterà la preparazione di  Sali da bagno profumati con essenze  del territorio.




Museo archeologico dell’antica Capua

L’arte in ogni senso

Sabato 3 dicembre, dalle ore 10.30




Il Museo dell’antica Capua, nella Giornata Internazionale dei diritti delle Persone con Disabilità, per una cultura senza barriere, propone ai visitatori, in collaborazione con l’Associazione Culturale Capua Vetere, un laboratorio e una visita alla scoperta dei capolavori del museo.

Il laboratorio tattile dal titolo ‘l’arte in ogni senso’ - a cura di archeologi professionisti dell’Associazione- sarà dedicato, in particolare, a persone ipovedenti e non vedenti nella sala del Capitolium.

Le visite alle collezioni del Museo e all’allestimento ‘Umane come tutte le madri del mondo, sedute in trono come dee’ saranno rivolte, in particolare, ai visitatori con disabilità motoria.  










Certosa e Museo di San Martino 

L’udito, il tatto e l'olfatto

Sabato 3 dicembre, ore 11

La Certosa e il  Museo di San Martino, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità propone una visita nel percorso museale dedicata, in particolare, ai visitatori con disabilità. L'itinerario, progettato per il superamento di tutte le barriere architettoniche, sensoriali e di conoscenza del patrimonio artistico, si svolgerà nella Chiesa, nei Chiostri e nei Giardini. La visita inizia nella Chiesa, un primo itinerario tattile e narrativo per conoscere i materiali utilizzati nella costruzione e nella decorazione: pietra e marmo, intarsi in pietre dure e la maestria dell'intaglio del legno e della lavorazione dei metalli.La storia della Certosa sarà narrata nella passeggiata nei chiostri, attraverserà il Chiostro dei Procuratori e il Chiostro grande dove si affacciano le celle dei monaci, con l’antico Cimiterino. Infine, nel Giardino dei certosini le piante officinali rievocano l'attività dell'antica Spezieria dei Monaci.  La visita è a cura di Roberto Sabatinelli.

OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE all’ indirizzo mail: accoglienza.sanmartino@beniculturali.it

al numero 0812294524 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.30




Museo Duca di Martina, Villa Floridiana
 Toccami!
 Sabato 3 dicembre, ore 11
 In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità sabato 3 dicembre 2016, alle ore 11 si svolgerà una visita guidata dedicata, in particolare, a persone ipovedenti. La visita consiste in un percorso articolato nelle sale del museo tra le opere  che possono essere toccate, al fine di consentire attraverso un'esplorazione tattile la conoscenza di un'opera d'arte e quindi le differenti tipologie dei materiali artistici. I visitatori potranno percepire la consistenza e la temperatura dei materiali, dalla durezza della porcellana cinese della grande vasca per pesci  alla ruvidezza dei biscuits francesi, dalla levigatezza dell'avorio al calore di un tavolo di noce.








 

Commenti

commenti